Home Ceramica Florim pubblica la XIV edizione del Bilancio di Sostenibilità

Florim pubblica la XIV edizione del Bilancio di Sostenibilità


Florim pubblica la XIV edizione del Bilancio di Sostenibilità

Florim ha pubblicato la quattordicesima edizione del “Bilancio di Sostenibilità”, il documento che descrive in modo trasparente e sintetico i risultati ottenuti nel 2021 sul piano economico, sociale e ambientale, presentando anche gli obiettivi in programma per il prossimo futuro. 

Questa edizione racconta del recente ingresso dell’azienda in Altagamma, la Fondazione che riunisce l’élite delle aziende italiane posizionate sull’alto di gamma, ambasciatrici del Made in Italy nel mondo. Prosegue il progetto di internazionalizzazione che vedrà entro il 2023 l’apertura di Flagship a Los Angeles, Parigi, Roma e New York per un totale di 10 spazi istituzionali nei punti strategici del design mondiale. A dieci anni dall’inizio della produzione di energia pulita, Florim ha formalizzato nel proprio statuto l’impegno ad attuare una progressiva evoluzione del modello di business verso un’economia a zero emissioni nette 

Il profilo economico del 2021evidenzia un fatturato consolidato di oltre 480 milioni di euro ed un margine operativo lordo (EBITDA) di oltre il 25% – numeri che si attestano come i più alti nella storia dell’azienda. Gli ultimi cinque anni hanno visto investimenti per oltre 280 milioni di euro e 50 milioni di euro sono stati gli investimenti green dal 2011. 

In materia ambientale oltre alle 111.042 tonnellate di CO2 non emessa dal 2012 (di cui 18.706 nel 2021) si segnalano anche 12,8 milioni di litri di acqua piovana che nel corso del 2021 sono stati recuperati e riutilizzati nel processo produttivo. L’energia elettrica che non è autoprodotta internamente viene infine acquistata dall’azienda esclusivamente da fonti rinnovabili con Garanzia di Origine (GO). 

In ambito di responsabilità sociale merita attenzione il progetto di misurazione dell’impatto delle attività del Centro Florim salute&formazione sui medici, dipendenti e territorio – che si protrarrà fino al 2023 e che dai primi dati disponibili evidenzia ottimi riscontri sia per la maggior consapevolezza acquisita dai partecipanti che per gli alti punteggi ottenuti dal personale medico e paramedico negli esami dei corsi di primo soccorso. 

Nella relazione di impatto che – come Società Benefit – l’azienda redige  annualmente, si leggono tra gli obiettivi futuri: l’installazione di un nuovo impianto fotovoltaico di 4,5 MWp nello stabilimento di Mordano (che si aggiunge a quello di 7,7 MWp già esistente a Fiorano Modenese); l’adeguamento degli impasti dei prodotti con l’obiettivo di ridurre l’utilizzo di materie prime, acqua ed energia; il continuo impegno verso la riduzione delle CO2; l’analisi di fonti alternative per i mezzi di trasporto per la movimentazione delle merci tra gli stabilimenti; il completamento della sostituzione dei corpi illuminanti con led a basso impatto energetico in tutti gli stabilimenti; il progetto di “stakeholder engagement” per l’instaurazione di un dialogo collaborativo che promuova un modo consapevole e sostenibile di fare impresa. 

Guarda il video del Bilancio di Sostenibilità:

Presidente Claudio Lucchese – estratto dalla “lettera agli stakeholder” in prefazione del Bilancio di Sostenibilità. 

“Sono particolarmente orgoglioso di potervi illustrare nelle pagine che seguono la strada che Florim ha percorso nell’ultimo anno. I brillanti risultati economico finanziari, la positiva reazione del mercato al nostro modo di fare impresa, il consolidamento dei valori in cui crediamo hanno reso possibili numerose iniziative di cui leggerete. Il recente ingresso di Florim nella Fondazione Altagamma ci ha confermato che, insieme ad altre prestigiose realtà, siamo un’azienda all’altezza di promuovere nel mondo l’eccellenza, l’unicità e lo stile del Made in Italy. Per il biennio 2022/2023 il nuovo piano d’investimenti affianca, oltre ad altre aperture di flagship a Los Angeles, Parigi, Roma e New York, anche importanti interventi in tutti gli stabilimenti del gruppo con logiche che mirano ad un ulteriore contenimento delle emissioni e al miglioramento della qualità del prodotto. A 10 anni dall’inizio della produzione di energia pulita, Florim ha modificato il proprio statuto formalizzando l’impegno ad attuare un’evoluzione progressiva del modello di business verso un’economia a zero emissioni nette, in linea con gli obiettivi europei e nazionali di transizione ecologica. Questi traguardi sono un’ulteriore conferma che il cammino intrapreso porta l’azienda a distinguersi per qualità, sensibilità e bellezza. Ringrazio sentitamente tutti i collaboratori che con dedizione, umiltà e semplicità contribuiscono quotidianamente a migliorare la nostra azienda.”