Home Economia Reggio Emilia, sindaco Vecchi e assessora Sidoli incontrano gli ideatori della piattaforma...

Reggio Emilia, sindaco Vecchi e assessora Sidoli incontrano gli ideatori della piattaforma ‘Ampiès’

Il sindaco Luca Vecchi e l’assessora a Commercio e Attività produttive Mariafrancesca Sidoli hanno incontrato i giovani programmatori della piattaforma Ampiès – Lorenzo Montanari, Marco Giroldini e Simone Botti, studenti universitari – parte della community di Impact Hub, in segno di ringraziamento per la collaborazione promossa durante il periodo natalizio e il supporto alla raccolta fondi per la realizzazione del progetto ‘Tra le tue braccia’, per gli incontri in sicurezza nelle Case residenza anziani e nelle Case di riposo, durante la pandemia.

Ampiès, nata dall’idea dei giovani reggiani, è stata poi realizzata anche grazie alla collaborazione di diversi soggetti del territorio, che hanno fatto rete affinché questa importante intuizione si concretizzasse. Il progetto è stato infatti promosso dal Gruppo giovani di Unindustria Reggio Emilia e dall’Unione giovani Dottori commercialisti ed esperti contabili di Reggio Emilia, con il patrocinio del Comune di Reggio Emilia.

Durante l’incontro con sindaco e assessora, gli ideatori hanno raccontato del loro lavoro e di come le attività stiano proseguendo, con la buona risposta del tessuto sociale ed economico coinvolto.

HANNO DETTO – “Il vostro progetto e la vostra iniziativa – ha detto fra l’altro il sindaco Luca Vecchi – hanno costituito, e continuano ad essere, una risposta positiva e intraprendente a un problema complesso e con pesanti ricadute sociali ed economiche. ‘Ampiès’ ha forti connotati reggiani: ideazione originale e innovativa, pragmatismo e spirito d’impresa, efficacia e capacità di sviluppare una rete di lavoro comune e solidale. Inoltre, è un’ottima ‘vetrina’ di promozione del territorio, che ci accompagnerà anche nella normalità, cioè oltre la tanto attesa uscita dal tunnel in cui siamo. Tutto ciò, mettendo a frutto le potenzialità positive e diffondendo l’uso e la versatilità del digitale”.

“La crisi – ha detto l’assessora Mariafrancesca Sidoli – ha reso ancor più urgente la necessità, da parte di attività di ristorazione e negozi di prossimità, di dotarsi di mezzi che li rendano in grado di competere nel mercato digitale: Ampiès ha voluto appunto offrire un supporto e costituisce un’opportunità importante per il futuro, per il consolidamento delle attività produttive locali e per il commercio di vicinato. Insomma, è la dimostrazione che le piattaforme digitali sono utili ed efficaci anche ‘in piccolo’, nella dimensione cittadina o provinciale, non solo nel globale, in un’ottica si informazione, promozione e ‘identità’ economica e commerciale del territorio. L’esperienza di questa prima fase di attività ha dimostrato la possibilità di impiego di ‘Ampès’ in altri ambiti, come la beneficenza a sostegno di un importante progetto quale è ‘Tra le tue braccia’”.

RISULTATI – Ampiès (‘mi piace’ in dialetto reggiano) è una piattaforma digitale senza fini di lucro, sviluppata dallo scorso novembre per sostenere le attività commerciali e di ristorazione di Reggio Emilia e provincia durante le difficili fasi dell’emergenza Covid. Nello stesso tempo è divenuta uno strumento di crowdfunding, in occasione della raccolta fondi durante le feste natalizie per la realizzazione delle stanze di ‘Tra le tue braccia’.

La piattaforma dà la possibilità di comprare e regalare online buoni d’acquisto, utilizzabili presso le attività aderenti, cioè iscritte al sito www.ampies.it. La finalità principale dell’iniziativa è stata quella di fornire un aiuto al commercio locale durante il periodo natalizio: grazie a questi ‘regali digitali’, negozi, ristoranti e altre imprese hanno potuto ottenere maggiore liquidità in un periodo di forte sofferenza a causa delle limitazioni imposte dalle misure di prevenzione del Covid-19.

Oltre a fornire ai reggiani uno strumento per supportare il commercio locale, Ampiès è stata occasione per numerosi imprenditori del territorio di mettere gratuitamente la propria attività in una ‘vetrina digitale’, dotandoli di uno strumento in più per affrontare uno dei Natali più difficili della storia recente.

Il progetto ha visto l’adesione di oltre 100 realtà imprenditoriali di Reggio Emilia e provincia, per un complessivo di transato di quasi 10 mila euro e 250 buoni venduti.

In tema di solidarietà, il crowdfunding per la realizzazione delle stanze di ‘Tra le tue braccia’ ha portato in soli 10 giorni alla raccolta di 1.000 euro, destinati a sostenere la costruzione delle stanze nelle Case residenza anziani e nelle Case di riposo di Reggio Emilia.

Il progetto Ampiès è proseguito, dopo le feste di fine anno, con la campagna di comunicazione nella settimana di San Valentino e sta strutturando una produzione di contenuti ed iniziative continuativa nell’arco di tutto l’anno, per diventare vero e proprio ponte tra online e offline, punto di riferimento per accompagnare il commercio locale nella trasformazione digitale.