Home Economia Scelti i vincitori del Premio ‘Innovatori Responsabili’

Scelti i vincitori del Premio ‘Innovatori Responsabili’


Crescono gli Innovatori responsabili e propongono, ad esempio, soluzioni per riciclare i campi di erba sintetica, progetti on line per ragazzi con disabilità oppure progetti per sostenere la famiglia durante il lockdown. E ancora, c’è l’idea di un utilizzo degli insetti per trasformare i rifiuti in mangimi, oppure per praticare l’assistenza ambulatoriale da remoto con tecnologie di intelligenza artificiale e realtà aumentata. E molto altro ancora.

Sono solo alcuni dei progetti vincitori della VI edizione del premio Innovatori Responsabili, promosso dalla Regione Emilia-Romagna e rivolto a imprese, enti locali e associazioni, liberi professionisti, scuole superiori e università. Soggetti pubblici e privati uniti dall’impegno per un futuro sostenibile, alla ricerca di soluzioni per rispondere alla sfida dei 17 obiettivi globali indicati dall’Onu con l’Agenda 2030. E sono 38 (6 in più dello scorso anno) i progetti premiati, scelti tra le 145 candidature giunte quest’anno da tutta la regione per le 7 categorie previste dal premio.

“ll Premio Innovatori Responsabili- ha detto l’assessore Vincenzo Colla- ci consegna anche quest’anno esperienze originali riconosciute a livello nazionale e internazionale, ma soprattutto il senso di una comunità che sa dove andare e come utilizzare ogni capacità, in questo momento così drammatico e complesso, per progettare una ripresa guidata da un nuovo modello culturale, inclusivo, solidale, rispettoso dell’ambiente e delle generazioni future. Per rispondere ai cambiamenti e fare buona economia, serve un grande investimento nel sapere e sulle persone, che sono il primo valore da mettere in sicurezza, come dimostrano le tante esperienze raccontate in questi anni dalle centinaia di progetti realizzati in ogni angolo di questa regione dai soggetti più diversi”.

“I progetti premiati in questa edizione- ha concluso Colla- sono espressioni concrete dei valori che hanno ispirato il programma di legislatura e il nuovo patto per il lavoro e per il clima”.

 

Le caratteristiche dei progetti

Cresce la sensibilità e l’investimento delle imprese per ridurre gli impatti ambientali, ma anche per migliorare le condizioni di vita e di lavoro dei lavoratori attraverso strumenti di welfare aziendale e progetti per favorire la conciliazione vita-lavoro.

Oltre il 60% dei partecipanti ha segnalato iniziative per rispondere alle emergenze determinate dalla pandemia: dalla riconversione produttiva per assicurare dispositivi di protezione a interventi per la sicurezza dei lavoratori, fino all’ attivazione di nuovi servizi per rispondere alle esigenze dell’utenza più fragile e ai problemi generati dalla chiusura delle scuole.

La cerimonia di premiazione della sesta edizione del prestigioso riconoscimento è stata presentata oggi in diretta streaming, a causa dell’emergenza sanitaria, con la partecipazione dell’assessore regionale allo Sviluppo economico e Green economy, Lavoro, Formazione, Vincenzo Colla, del presidente della Commissione Pari opportunità, Federico Alessandro Amico, del direttore generale Economia della conoscenza, del lavoro e dell’impresa ideatrice del Premio, Morena Diazzi./CL

I materiali sono disponibili on line alla pagina:

https://imprese.regione.emilia-romagna.it/rsi/doc/premio-innovatori/2020