Home Economia Fiva-Confcommercio e Anva Confesercenti chiedono all’Assessora Ferrari modifiche alla bozza di convenzione...

Fiva-Confcommercio e Anva Confesercenti chiedono all’Assessora Ferrari modifiche alla bozza di convenzione per la gestione del Mercato del Lunedì

«Il 31 dicembre scade la convenzione per la gestione del mercato del lunedì, ma se la proposta del Comune non cambiasse, assieme a 200 operatori del Mercato abbiamo invitato oggi formalmente il Consorzio ed il suo presidente a rispedire al mittente la convenzione». Così Alberto Dugoni e Alberto Guaitoli, presidenti rispettivamente di Fiva-Confcommercio e di Anva-Confesercenti.

«Al Comune – puntualizzano Guaitoli e Dugoni – abbiamo innanzitutto chiesto di rivedere al ribasso il canone annuo 2021, previsto in circa 216.000 euro: un importo insostenibile, che non tiene peraltro conto del taglio della Tosap dal 1° marzo al 31 ottobre, di cui gli operatori del mercato non hanno fruito, e di quello previsto in manovra finanziaria dal 1° gennaio al 31 marzo 2021».

«Ma il Comune – affermano i due Presidenti di categoria – deve soprattutto avere riguardo alla situazione disperata del settore dell’ambulantato, colpito pesantemente dalla pandemia: come si può pensare che in un quadro di questo tipo gli operatori possano essere in grado di pagare le stesse cifre degli scorsi anni?»

«Ringraziamo invece il Comune – precisano Dugoni e Guaitoli – per la sensibilità manifestata sul tema della trasparenza: sono state infatti accettate le nostre proposte di introdurre meccanismi di tracciabilità delle somme di denaro a qualsiasi titolo gestite dal Consorzio per conto dell’Amministrazione».

«La convenzione proposta dal Comune – concludono i due dirigenti – non è infine accettabile per un altro motivo sostanziale: non c’è stata discussione sulla somma spropositata che viene annualmente pagata dagli operatori ad HERA e che va anch’essa tagliata!»