Home Bologna Calderara approva un Bilancio virtuoso nonostante l’emergenza E dal 2021 per la...

Calderara approva un Bilancio virtuoso nonostante l’emergenza E dal 2021 per la prima volta il Comune sarà a debito zero


Rispettare gli impegni presi, affrontare nuove sfide, rispondere ai mutati bisogni della comunità. Il bilancio di previsione 2021-2023 del Comune di Calderara è stato approvato ieri sera, durante l’ultimo consiglio comunale del 2020, confermandosi virtuoso nonostante il periodo di difficoltà: “Oltre un milione di euro – spiega il Sindaco Giampiero Falzone – è stato speso dall’Amministrazione in opere a sostegno della cittadinanza in questo anno di grave difficoltà a causa del Coronavirus e dell’emergenza sanitaria che ha generato, e altri fondisono sta ti messi a disposizione del tessuto produttivo, ma il Bilancio non ne ha sofferto. Mantenendosi equilibrato, consente ora al Comune di essere operativo già da gennaio coi nuovi investimenti e continuare a sostenere la comunità con nuove azioni straordinarie, e ai cittadini di non essere costretti ad affrontare aumenti di imposte. Ringrazio tutti gli uffici per averlo portato ad approvazione a dicembre”.

Il 2021, evidenzia con soddisfazione il primo cittadino, sarà per Calderara a debito zero: “In un periodo in cui in Italia persistono le politiche a debito, annunciamo con orgoglio che il debiti contratti dal Comune sono azzerati”.

Un bilancio, quello approvato ieri di quasi 19 milioni di euro – di cui 11 milioni 692 mila sono le spese correnti -, che conferma i propri obiettivi strategici, in linea col DUP (Documento unico di programmazione) e la mission dell’ente: promuovere lo sviluppo economico e la competitività del sistema, tutelare e migliorare la qualità della vita dei cittadini, proteggere i cittadini più deboli e attenuare gli svantaggi, governare la trasformazione del territorio nell’interesse comune. Per raggiungerli, sarà fondamentale tenere bassa la pressione fiscale, con la conferma di agevolazioni ed esenzioni: così sarà per aliquote Imu, per la Tari, per l’addizionale Irpef, che rimarranno invariate; e inoltre, agevolare il settore agricolo e valorizzare la filiera corta e il patrimonio immobiliare. Per mantenersi equilibrato e tutelare le fasce deboli, il bilancio vede inoltre la conferma della riduzione delle tariffe di refezione scolastica e della retta del nido e l’applicazione dell’ulteriore riduzione per la fascia ISEE fino a 26 mila euro in virtù del finanziamento regionale.

Per il capitolo investimenti, sono previsti 3 milioni 390 mila euro: di rilievo la realizzazione della pista ciclabile Longara-Castel Campeggi e della nuova rotatoria con attraversamento pedonale in via Pertini, la costruzione del magazzino della Protezione Civile e della nuova caserma dei carabinieri, la riqualificazione di via Roma. Inoltre, saranno confermati i 250 mila euro a beneficio della manutenzione straordinaria delle strade. “In un periodo di crisi economica come quello che stiamo vivendo – commenta l’assessore al Bilancio e Vicesindaco Luca Gherardi -, il nostro Bilancio risponde bene grazie alle politiche di efficientamento fatte negli anni, che consentono di affrontare anche eventi straordinari. Si tratta di un Bilancio non statico ma flessibile, che per questo è in grado di dare risposte immediate”.