Home Ceramica Inaugurato a Fiorano ‘salute&formazione’: un centro che promuove ricerca, formazione e simulazione...

Inaugurato a Fiorano ‘salute&formazione’: un centro che promuove ricerca, formazione e simulazione medica

foto-5-bisI principi della RSI, Responsabilità Sociale d’Impresa, assumono una dimensione nuova e si arricchiscono di un modello di riferimento, unico in Italia, che coniuga in modo originale la cultura industriale e quella sanitaria, intrecciandole insieme a beneficio delle persone e della comunità in cui operano i promotori dell’iniziativa. Un risultato reso possibile grazie all’incontro tra Florim, punto di riferimento nel panorama mondiale dell’industria ceramica, e Ospedale di Sassuolo S.p.a., società a capitale misto pubblico-privato, che gestisce la struttura sanitaria di riferimento del distretto di Sassuolo.

Sintesi di questa idea, oggi divenuta concreta realtà, è Florim salute&formazione, un centro sperimentale che promuove ricerca, formazione e simulazione medica e che consentirà di approfondire temi legati alla salute, alla prevenzione e, più in generale, al benessere, rivolgendosi ad un pubblico molto ampio ed eterogeneo, dai lavoratori della Florim, all’intera comunità sassolese, sino agli stessi sanitari che, grazie alla dotazione di assoluta avanguardia del centro, potranno partecipare a corsi particolarmente qualificanti.

Situato nella sede principale di Florim, il Centro si sviluppa su una superficie di 550 metri quadrati; può contare su una sala conferenze modulare che può accogliere sino a 100 persone, otto spazi in grado di ospitare seminari e lezioni, uffici dedicati e un’area ristoro. Ogni dettaglio è stato curato per rendere gli spazi accoglienti e funzionali, ma la parte più preziosa e che rende davvero unico il centro è la tecnologia messa a disposizione degli utilizzatori.

foto-5

Il cuore intelligente, un vero concentrato di tecnologia, è costituito dalla sofisticata regia che permette di gestire, controllandone i parametri, dei manichini che in tutto e per tutto consentono di riprodurre le funzioni umane. Un’opportunità per mantenere aggiornate le competenze degli operatori sanitari che si occupano di assistenza sanitaria nel settore dell’emergenza, mediante lo strumento della simulazione avanzata, con particolare attenzione alla la rianimazione pediatrica e neonatale. Ma il Centro, proprio perché concepito come spazio aperto a tutti, punta a diventare anche luogo di riferimento per accrescere nella popolazione – lavoratori, studenti, genitori, docenti, volontari e semplici cittadini – la cultura della prevenzione (delle malattie cardiovascolari e oncologiche più frequenti, di incidenti in ambito stradale, lavorativo e domestico) e le conoscenze e abilità nell’effettuazione delle manovre di primo soccorso.

Il Centro Florim salute&formazione costituisce una tappa, molto importante, di un percorso iniziato nel 2010 quando Florim decise di acquistare i primi defibrillatori per incrementare le dotazioni di sicurezza interna e diede il via ad una collaborazione con l’Ospedale di Sassuolo, una collaborazione che si è progressivamente rafforzata.

Da allora, con il contributo di medici particolarmente qualificati e ricchi di entusiasmo professionale, in particolare la cardiologa Marcella Camellini e l’anestesista, esperto di primo soccorso, Francesco Stagni, sono stati promossi numerosi nuovi corsi di formazione nell’ambito della sicurezza per i dipendenti Florim.

La cardiologa Dott.ssa Marcella  Camellini illustra gli aspetti innovativi: “L’arte ceramica di Florim e l’arte medica dell’ospedale di Sassuolo, si incontrano oggi per promuovere “salute&formazione”. Florim e l’ospedale di Sassuolo hanno formato un connubio sperimentale,  primo ed unico esempio in Europa, di un centro di formazione e promozione sanitaria collocato all’interno di una grande industria privata.

Gli spazi messi a disposizione ed arredati da Florim verranno utilizzati da personale sanitario dell’ospedale di Sassuolo, per erogare informazione e simulazione. Si tratterà  di una formazione integrata, rivolta cioè a due  sottogruppi: specialisti, medici, infermieri,  educatori  sanitari, corsi di simulazione avanzata  e lavoratori, volontari, studenti, cittadini, concorsi di primo soccorso e promozione della salute”.

foto-2

L’anestesista dott.Francesco Stagni illustra la simulazione applicata alla medicina: ”La simulazione è ormai una metodica  riconosciuta di notevole importanza  per migliorare la professionalità degli operatori. Gaba, autore di diversi articoli, è considerato un guru internazionale della simulazione in ambito medico e sostiene che “la simulazione è una tecnica non tecnologica” , si tratta dunque di una tecnica di insegnamento, non di un esercizio tecnologico.

La simulazione nasce nell’ ambito aeronautico, perché ha lo scopo di controbattere eventi ad alto rischio, che si manifestano pochissime volte e potrebbero avere risultati catastrofici.

Il pilota si esercita, fa diverse ore di simulazione per essere pronto ad affrontare l’imprevisto che potrebbe verificarsi anche una sola volta nella sua attività professionale, ma che se non è pronto ad affrontare, può comportare degli eventi particolarmente drammatici”. 

Contestualmente, su iniziativa della Famiglia Lucchese e di Florim, è nata la Fondazione Ing. Giovanni Lucchese (fondatore dell’allora Floor Gres e attuale Florim) con il desiderio di onorarne la memoria e con l’obiettivo di erogare fondi a favore di enti e associazioni dedicate al sostegno delle famiglie più bisognose del territorio.

Dalla Fondazione al progetto Florim salute&formazione il passo è stato davvero breve e, grazie al rapporto di reciproca collaborazione che si è instaurato tra l’azienda e l’Ospedale, è nata un’idea dalle caratteristiche sicuramente innovative: mettere degli spazi aziendali al servizio del territorio per promuovere la salute dei cittadini grazie a degli incontri formativi mirati in ambito sanitario.

Il Presidente Claudio Lucchese definisce il progetto “un ulteriore elemento di innovazione interna, uno spazio ad alto contenuto tecnologico ma soprattutto un concetto nuovo, sicuramente unico nel suo genere che nasce dalla collaborazione tra impresa privata e struttura sanitaria. Con orgoglio oggi inauguriamo questo spazio e lo affidiamo all’Ospedale di Sassuolo, certi che verrà utilizzato al meglio per promuovere la conoscenza e sensibilizzare il territorio sull’importanza della salute, grazie ad attività formative mirate e operazioni di simulazione medica avanzata”.

“Vorremmo farvi visitare questo spazio funzionale e di ospitalità, dove noi riceviamo i nostri clienti, i progettisti, gli architetti ed i designer, ma oltre a questo per noi è un motivo di orgoglio, soprattutto in momenti così bui dell’economia del nostro territorio, perché vuole essere un messaggio, un segnale anche di fiducia per il nostro paese. Un ringraziamento particolare – continua Lucchese – a tutti coloro che hanno realizzato questo spazio e mi rivolgo al nostro ufficio tecnico ed ai fornitori, che hanno contribuito per averlo reso funzionale, pulito ed anche bello. Tutto questo è stato realizzato in meno di 2 mesi”.

Il Direttore generale dell’Ospedale di Sassuolo, Bruno Zanaroli:  Anche io non posso far altro che partire con dei ringraziamenti, alcuni sono già stati fatti dal dott.Lucchese, ma credo che in primo luogo siamo noi a doverlo ringraziare, perché è l’artefice principale.  Poi vorrei ringraziare Enrico Contini, perché ci ha creduto molto, e perchè se siamo qua oggi è grazie a lui.

Poter lavorare insieme ad una delle aziende più dinamiche e lungimiranti del territorio su temi così importanti legati alla salute delle persone, è per noi molto stimolante. Nell’idea che abbiamo potuto sviluppare grazie alla sensibilità e generosità di Florim, ritroviamo una forte volontà di innovare, partendo dall’attenzione alla persona e al suo benessere, che appartiene a pieno alla nostra cultura aziendale. Ora tocca a noi e ai nostri professionisti mettere in rete, a disposizione del numero più ampio di persone, le tante opportunità di aggiornamento e sviluppo che può assicurare il Centro Salute&Formazione”, ha concluso il direttore generale dell’Ospedale di Sassuolo.

Florim_Ospedale_Sassuolo

Già dalle prossime settimane il Centro diventerà pienamente operativo ed ospiterà diverse iniziative formative, alcune di alto livello destinate, agli specialisti, altre di natura divulgativa, aperte a tutto il territorio.

 

Nelle immagini:  dottor Bruno Zanaroli, Ing. Lucchese, dott.ssa Camellini, dottor Stagni - Simulazione applicata alla medicina – e l’entrata del Centro salute&formazione