Home Ceramica Confindustria Ceramica ed i Distributori di Ceramica USA lanciano un programma di...

Confindustria Ceramica ed i Distributori di Ceramica USA lanciano un programma di buone pratiche fitosanitarie per le spedizioni verso gli Stati Uniti

GoodPhytosanitaryConfindustria Ceramica e l’Associazione dei distributori di piastrelle di ceramica statunitense CTDA (Ceramic Tile Distributors Association) hanno lanciato il programma di buone pratiche fitosanitarie “Good Phytosanitary Practices Program”, un sistema standard completo finalizzato al miglioramento delle procedure per la spedizione di container negli Stati Uniti.
Giorgio Romani, Presidente della Commissione Relazioni Commerciali di Confindustria Ceramica, afferma: “Questa iniziativa nasce con l’obiettivo di eliminare gli inconvenienti generati dai controlli fitosanitari nei porti degli Stati Uniti, attraverso l’applicazione di un rigoroso programma di prevenzione, focalizzato sulle diverse operazioni che vengono svolte prima della spedizione delle piastrelle di ceramica negli USA. La garanzia della qualità delle azioni preventive adottate ed il coinvolgimento di un ente terzo di certificazione con esperienza nei settori manifatturiero e agroalimentare, fanno di questo programma un altro motivo per i distributori americani di scegliere piastrelle italiane per far crescere il proprio business”.
Secondo Steve Cerami, Presidente della Task Force doganale del CTDA: “Questo programma è stato definito dopo approfondite ricerche, discussioni e confronti tra Confindustria Ceramica, CTDA e rappresentanti del Dipartimento dell’Agricoltura statunitense (USDA) e delle Dogane degli Stati Uniti. L’attuazione delle linee guida migliorerà i livelli di tutela dell’ecosistema degli Stati Uniti. L’Italia è il primo paese ad adottare queste misure, che dimostrano il proprio impegno ed il profondo rispetto verso le tematiche ambientali nonché la comprensione che programmi di questo genere possono portare al miglioramento delle condizioni di business di tutti i soggetti coinvolti. Invitiamo i produttori di altri paesi a considerare l’adozione di linee guida analoghe per evitare problemi alle esportazioni dei loro prodotti”.
Più di due anni fa, Confindustria Ceramica avviò un dialogo con CTDA, USDA e la dogana degli Stati Uniti relativamente alle problematiche riscontrate in merito alle importazioni negli USA. Questo programma è un esempio eccellente di come le organizzazioni possono lavorare insieme per creare un accordo vantaggioso per tutti, con l’obiettivo condiviso di proteggere l’ambiente e di ridurre i costi e tempi delle spedizioni.
“Ovviamente, molti distributori hanno riscontrato significative difficoltà a causa dei ritardi dovuti alle ispezioni ed alle fumigazioni, o nel peggiore dei casi la rispedizione dei prodotti importati. La corretta attuazione di questo programma farà risparmiare denaro ai distributori americani, li aiuterà a consegnare puntualmente i prodotti ai propri clienti e contribuirà a consolidare i loro già ottimi rapporti con i partner esportatori italiani”, commenta Rick Church, Direttore Esecutivo del CTDA.
I produttori e gli operatori logistici che hanno superato un controllo indipendente che certifica la loro adesione al programma di buone pratiche fitosanitarie potranno utilizzare un nuovo marchio (nell’immagine sotto) per distinguere la propria produzione da quella altrui. Confindustria Ceramica e CTDA pubblicheranno un elenco di tutte le aziende che hanno ottenuto l’autorizzazione ad utilizzare il marchio.