Home Ceramica ‘Cuocere la terra, piastrellare il mondo’: due giorni congressuale del sindacato Filctem/Cgil...

‘Cuocere la terra, piastrellare il mondo’: due giorni congressuale del sindacato Filctem/Cgil il 25 e 26 a Fiorano

CuocereLaTerraSi aprirà con la presentazione del libro sulle memorie del lavoro in ceramica la due giorni congressuale del sindacato Filctem/Cgil di Modena in programma il 25-26 febbraio al teatro Astoria di Fiorano.

“Cuocere la terra, piastrellare il mondo. Narrazioni del lavoro ceramico” è il volume, promosso congiuntamente dai sindacati ceramisti e pensionati Filctem e Spi Cgil, curato dalla professoressa Adriana Barbolini, che sarà presentato ufficialmente la mattina di martedì 25 febbraio, alle 9.30.

Un video a cura di Stefano Massari precederà la presentazione del volume. Nel filmato le voci di Irene Guadagnini e Alberto Bertoni ripropongono brani significativi del libro.

Al termine della proiezione, Adriana Barbolini, curatrice del libro e responsabile Progetto Memoria dello Spi/Cgil, presenterà il volume e a seguire gli interventi di Luisa Zuffi segretario Spi/Cgil Modena, Manuela Gozzi segretario Filctem/Cgil, le archiviste Margherita Beggi e Angelica Barberini e il sindaco di Fiorano Claudio Pistoni.

Gli interventi saranno alternati con letture di brani di Irene Guadagnini.

Il volume è una narrazione collettiva del lavoro in ceramica dagli Anni Settanta e Ottanta ad Oggi. Venti testimoni – uomini e donne, lavoratori e delegati sindacali, attivi e pensionati – danno voce a cos’è stato e cosa rappresenta oggi il lavoro nell’industria ceramica nel cuore del distretto ceramico di Sassuolo.

Le narrazioni sono state raccolte con colloqui autobiografici, da delegati sindacali adeguatamente formati nei mesi precedenti dalla stessa professoressa Barbolini che è anche collaboratrice scientifica della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari (Arezzo).

Quello che ne è uscito è uno sguardo corale sulla vita di fabbrica e nel distretto sassolese: dalle condizioni familiari all’infanzia di ognuno di loro, alla vita di scuola e in fabbrica, ai rapporti con il sindacato, la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro, il rapporto con l’ambiente e il territorio.

Oltre alle testimonianze dei lavoratori, il libro dà voce a una pluralità di altri soggetti, dirigenti aziendali (vedi le testimonianze di Emilio Mussini di Panaria Group o di Franco Vantaggi storico direttore di Confindustria Ceramica), dirigenti sindacali (Manuela Gozzi segretario Filctem/Cgil e Donato Pivanti già segretario della Cgil di Modena e sindacalista di lungo corso), Patrizia Guidetti medico del lavoro, Claudio Pistoni sindaco di Fiorano Modenese.

Interessante anche l’apparato fotografico proveniente dall’archivio di Uliano Lucas e in parte anche dall’archivio privato dell’ingegner Gino Padoa (imprenditore della meccano-ceramica), dagli archivi Cgil, dell’Istituto Storico di Modena, del Comune di Fiorano, oltre che dall’archivio personale di Ebe Venturi operaia impiegata alla Sacis Ceramica (è sua l’immagine utilizzata anche per l’invito).

“Cuocere la terra, piastrellare il mondo. Narrazioni del mondo ceramico” è in distribuzione a offerta libera. Si può richiedere presso le sedi territoriali Spi e Filctem.