Home Ambiente San Benedetto Val di Sambro, il Comune taglia la Tari 2021

San Benedetto Val di Sambro, il Comune taglia la Tari 2021

Riduzione della TARI per le famiglie dell’8% e alle imprese sconti variabili dal 9% al 16%. È la scelta fatta dal Comune di San Benedetto Val di Sambro nei confronti di propri cittadini e delle imprese del territorio. La decisione di applicare la riduzione della tassa sui rifiuti fa parte del cammino intrapreso dal Comune di sostenere le utenze e cittadini che se pur in maniera diversa sono state tutte interessate dalle difficoltà di questa prima parte dell’anno.

Come spiega il Sindaco Alessandro Santoni: “abbiamo fin da subito cercato di guardare con doverosa necessità ed attenzione alle attività lavorative, verso le quali già lo scorso anno avevamo introdotto e finanziato misure di sostegno sia in primavera, sia in inverno. Quest’anno abbiamo voluto proseguire su tale solco e così facendo, oltre ad inserire nuove agevolazioni, abbiamo approvato tariffe che per le utenze non domestiche produrranno degli sconti variabili dal 9% al 16%, dove le punte più alte di riduzione sono rivolte a quelle attività che maggiormente hanno subito in questo inizio di anno le restrizioni dovute al Covid, prima fra tutti bar e ristoranti. Ma abbiamo prestato attenzione anche alle famiglie, residenti e non residenti, dunque anche per loro ci saranno riduzioni”.

Alle riduzioni che quest’anno si registrano per le utenze non domestiche, si aggiunge ed affianca anche una importante operazione di alleggerimento delle tariffe per le utenze domestiche, ossia per le famiglie. Anche in questo caso sono state apportate riduzioni del tributo sia per le famiglie residenti, sia per quelle non residenti che con grande piacere vediamo stanno sempre di più ritornando per periodi più lunghi ad abitare i nostri territori. Per le utenze domestiche la percentuale media di abbassamento del tributo si attesta sull’ordine dell’8%.

Da segnalare infine, a completamento di un’operazione fortemente mirata, che a tali riduzioni tariffarie si sommeranno altre due importanti agevolazioni.

La prima riguarda sia le utenze domestiche che quelle non domestiche, grazie alla quale sarà possibile apportare ulteriori riduzioni alle tariffe TARI grazie all’applicazione del D.L. 73/2021 (“Sostegni-bis”) e del Fondo Funzioni fondamentali dell’anno 2020, e che consentirà l’applicazione di ulteriori abbattimenti del tributo alle utenze non domestiche per complessivi € 66.474,00 ed a quelle domestiche di € 21.030,00

La seconda interesserà solo le utenze non domestiche e derivante dall’applicazione già a partire da quest’anno delle novità introdotte dal D.Lgs. 116/2020, che dà la possibilità ai Comuni di eliminare il concetto di assimilazione dei rifiuti speciali ai rifiuti urbani, escludendo dalle aree soggette a tributo quelle di lavorazione e dei depositi funzionali all’attività di trasformazione. Una ulteriore possibilità per chi ha attività di vedersi calare l’importo complessivo del tributo.

Ringrazio – conclude il Sindaco Alessandro Santoni – gli uffici per essere riusciti quest’anno e soprattutto in un periodo di così grande difficoltà per la finanza locale a completare una operazione che per la nostra Amministrazione era di prioritaria importanza”.