Home Economia Vignola, differito al 30 settembre il termine per pagare l’acconto IMU 2021

Vignola, differito al 30 settembre il termine per pagare l’acconto IMU 2021

L’Amministrazione comunale di Vignola ha deciso di rinviare dal 16 giugno al 30 settembre 2021 il termine ultimo per pagare la prima rata dell’IMU per la parte di competenza comunale (il riferimento è a tutti i pagamenti IMU ordinari – case e negozi ad esempio –  ad esclusione di quelli relativi alla quota statale sugli immobili di categoria D – capannoni – la cui scadenza rimane al 16/06). La decisione è stata presa per venire incontro a chi si trova in difficoltà economica a causa delle limitazioni imposte dal contrasto alla diffusione della pandemia.

“Com’è noto, nei primi mesi di quest’anno – spiega l’assessore al Bilancio Mauro Smeraldi – l’intera area del vignolese è stata tra le zone più colpite dal Covid. Abbiamo purtroppo vissuto settimane di recrudescenza dei casi. Ora che grazie alle vaccinazioni la situazione sta migliorando, come Amministrazione abbiamo deciso di usufruire della facoltà concessa ai Comuni di differire i termini di pagamento, in situazioni particolari, in modo da continuare a supportare la ripresa con nuove misure a beneficio dei nostri concittadini”.

Per gli immobili situati nel Comune di Vignola, quindi, la nuova scadenza per il pagamento dell’acconto IMU 2021 è il 30 settembre 2021, con l’eccezione della quota statale sui soli fabbricati accatastati in categoria D.