Home Economia Fondo Covid per aziende sassolesi del commercio e della ristorazione: la scadenza...

Fondo Covid per aziende sassolesi del commercio e della ristorazione: la scadenza è il 15 maggio

C’è tempo fino a sabato 15 maggio per poter presentare domanda di partecipazione al bando del Comune di Sassuolo che distribuisce 120.000 euro di contributi alle aziende del commercio e della ristorazione della città che hanno subito perdite di fatturato a causa della pandemia da Covid -19.

Possono accedere ai contributi le Imprese costituite in qualsiasi forma e con un volume d’affari ai fini Iva anno 2019 oppure in volume di ricavi nel caso di regime forfettario non inferiore a 30.000 € e non superiore a € 250.000, in possesso di determinati requisiti. Possono accedere ai contributi le Imprese costituite dopo il 31/12/2018 che entreranno in una graduatoria separata.

Le domande dovranno pervenire entro e non oltre il giorno 15/05/2021 all’indirizzo di posta elettronica certificata: comune.sassuolo@cert.comune.sassuolo.mo.it ed essere inviate esclusivamente da un indirizzo di posta elettronica certificata. Faranno fede la data e l’orario di ricezione riportate nel messaggio di avvenuta consegna della posta elettronica certificata.

“Si tratta di un aiuto concreto – afferma l’Assessore al Commercio del Comune di Sassuolo Massimo Malagoli – per tutte quelle realtà che hanno subito perdite ingenti e che rischiano di non poter approfittare di una ripartenza che tutti quanti ci auguriamo imminente a causa di un anno orribile, sia dal punto di vista sanitario e sociale che dal punto di vista economico. Un contributo che certamente non risolverà tutti i loro problemi, ma che punta a dare loro un segnale di vicinanza ed un po’ di ossigeno: per questo motivo abbiamo concordato ogni passaggio del bando con le associazioni di categoria (Lapam, Cna, Confcommercio e Confesercenti); per essere certi di poter offrire aiuti concreti, non solo sulla carta come troppo spesso è stato fatto a livello nazionale”.

Il Comune di Sassuolo mette a disposizione complessivamente 120.000 €. Di questi: 10.000 € sono in una prima fase riservati alle Nuove Imprese (costituite dopo il 31.12.2018); 10.000 € sono riservati alle Imprese con sede operativa in piazza Martiri Partigiani; 10.000 € sono in una prima fase riservati alle Imprese che non hanno ricevuto altri contributi collegati all’emergenza Covid-19 (Ristori) da parte di: Stato, Regione, Provincia, Comune, CCIAA, Inps, Inail, Agenzia delle Entrate.

“Abbiamo deciso di riservare una quota del 120.000 € messi a disposizione – aggiunge l’Assessore Massimo Malagoli – a quelle realtà che per qualsiasi motivo non hanno potuto approfittare dei ristori erogati in questi mesi dallo Stato o dalla Regione: ci è sembrato giusto riconoscere anche a loro, che hanno subito perdite ma non rientravano nei codici Ateco assegnatari delle risorse, un piccolo segnale”.