Home Economia Motor Valley Accelerator apre la call for applications: un’opportunità di successo...

Motor Valley Accelerator apre la call for applications: un’opportunità di successo per le startup italiane

Al via la selezione delle startup che potranno seguire un ambizioso percorso di crescita, supportati da un network di professionisti dell’industria e del mondo del venture capital.

Fino al 16 maggio le startup attive nel settore della mobilità e dell’industria automobilistica potranno contendersi uno dei 10 posti disponibili nel programma Motor Valley Accelerator: acceleratore nato da un’iniziativa CDP Venture Capital tramite il suo Fondo Acceleratori in collaborazione con Fondazione di Modena e UniCredit, con il supporto di  CRIT, broker tecnologico modenese con esperienza ventennale nella ricerca, analisi e condivisione tecnologica per il settore industriale, e Plug and Play, la più grande piattaforma di Open Innovation al mondo, con oltre 2000 startup supportate in attività di espansione del business a livello globale, oltre 500 partner industriali ed un track record di oltre 200 investimenti all’anno.

Il programma di accelerazione con sede a Modena, nel cuore della Motor Valley ha lo scopo di valorizzare le migliori esperienze, diffondere know-how nazionale e internazionale e favorire l’interscambio di best practice fra tutti gli attori coinvolti.

Motor Valley Accelerator desidera dare un contributo tecnico, di apertura all’open innovation, di applicazione dei principi ESG e di investimento alla filiera mobility italiana ed europea allo scopo di giocare un ruolo sempre più rilevante in una fase di grandi transizioni del settore.

Potranno candidarsi startup già costituite o che intendono essere costituite entro fine maggio in Italia e che siano guidate da un team qualificato, fortemente motivato e ambizioso che presenti una visione progettuale chiara e pratica capacità di esecuzione: tecnologie, prodotti o servizi in grado di rivoluzionare il modo di concepire la mobilità.

Le startup saranno valutate dal team di Plug and Play Italy, con il supporto degli uffici internazionali focalizzati sulla mobilità (Silicon Valley, Detroit e Stoccarda), insieme al team di CRIT, specializzato in attività di due diligence tecnologiche, CDP Venture Capital e un panel di esperti del settore automotive.

Le startup, identificate in fase pre-seed e seed, riceveranno supporto tramite un percorso strutturato che porti alla validazione del modello di business. La crescita sarà favorita dalla costante esposizione all’expertise, al network e ai fondi messi a disposizione dai partner dell’Acceleratore. L’obiettivo del programma sarà sviluppare un prodotto con forte capacità di crescita e validazione sul mercato italiano ed estero. Le startup selezionate riceveranno 90 mila euro e saranno supportate per un periodo di accelerazione di 5 mesi, dopo i quali quelle che mostreranno maggiore crescita e riscontro dal mercato potranno ricevere fino a 500 mila euro di ulteriore apporto di investimento. Nel programma rientra inoltre l’assegnazione di un office space dotato di connettività e di tutti i servizi necessari a garantire le proprie attività.

Durante il percorso di accelerazione, le startup avranno l’occasione di presentare i loro progetti alle migliori aziende al mondo nel settore automotive ed ai fornitori globali di mobilità per alimentare chance di collaborazione e ricevere preziosi feedback.

Per maggiori informazioni consultare il sito www.motorvalleyaccelerator.com

 

Informazioni su Plug and Play – Plug and Play è la più grande piattaforma di Open Innovation al mondo con oltre 2000 startup accelerate solo lo scorso anno e oltre 500 partner, e il secondo VC più attivo a livello globale nel segmento delle prime fasi, con una media di 200 investimenti ogni anno. Alcune startup di portafoglio includono Dropbox, Lending Club, PayPal, N26, Credit Sesame, Hippo Insurance, tra gli altri. Oggi Plug and Play è presente in più di 30 città, tra Europa, America, Africa e Asia. Nell’aprile 2019 ha aperto la sua prima sede italiana a Milano, e ora si concentra su tre verticali: Food and Beverage, con Esselunga, Lavazza e Tetra Pak; Fintech, con Nexi e UniCredit; e nel 2020 Sostenibilità, insieme ad A2A, Buzzi Unicem e Poste Italiane. Nel 2021 ha lanciato l’Acceleratore Motor Valley, grazie all’iniziativa di CDP Venture Capital in collaborazione con CRIT, UniCredit e Fondazione di Modena.

Informazioni su CRIT – CRIT è una società privata con sede a Vignola nata nel 2000: grazie ad uno staff tecnico d’eccellenza supporta le imprese nei percorsi di innovazione di processo e di prodotto, favorendo il trasferimento di conoscenze tecnologiche tra le aziende socie. Partendo dal confronto su temi di interesse condiviso, CRIT organizza scambi di best practices e benchmarking specifici da cui scaturiscono soluzioni tecniche, gestionali ed organizzative. I soci di CRIT sono esclusivamente aziende, molte delle quali leader mondiali nei rispettivi settori, tra cui: Alstom, Beghelli, Datalogic, Ferrari Spa, System Ceramics, Techonogym, Sacmi e Tetra Pak. CRIT partecipa inoltre a importanti circuiti nazionali e internazionali dell’innovazione, tra cui EFFRA (European Factories of the Future Research Association), SPIRE (Sustainable Process Industry through Resource and Energy Efficiency) e la Rete Alta Tecnologia dell’Emilia-Romagna.