Home Top news by Italpress Fratoianni “Costruire alleanza con Pd, M5S e forze ambientaliste”

Fratoianni “Costruire alleanza con Pd, M5S e forze ambientaliste”

ROMA (ITALPRESS) – Al lavoro per costruire una grande coalizione di sinistra alternativa alla destra. E’ il progetto a cui sta lavorando il segretario di Sinistra Italiana, Nicola Fratoianni. Intervistato da Claudio Brachino per la rubrica “Primo Piano” dell’Agenzia Italpressm, ha detto: “Ci sono margini per costruire una grande alleanza tra sinistra, Pd e M5. Noi lavoriamo per costruire una coalizione in grado di offrire un’alternativa alla destra. E’ necessario lavorare non solo alla somma delle forze politiche, ma si deve costruire un sistema di valori, con il Pd, con il nuovo M5S di Conte, con la sinistra, con le forze ambientaliste. Io lavoro perchè questa prospettiva prenda forza, bisogna rendere chiaro qual è l’l’alternativa alla destra. Su questo progetto bisogna lavorarci, non basta evocarlo”. Fratoianni incontrerà il segretario del Pd Enrico Letta, con il quale probabilmente parlerà anche di sistema elettorale. “Sono per un sistema proporzionale con le preferenze, bisogna ricostruire una capacità di selezione della classe politica. In questi anni il maggioritario ha prodotto una moltiplicazione dei partiti, perchè un modello che fa vincere con un voto in più favorisce la capacità di incidere dei partiti più piccoli. Questo meccanismo ha impoverito il dibattito politico”. Fiducioso sul futuro post pandemia, il segretario di Sinistra Italiana si augura “di non tornare alla normalità di prima, ora sono state messe in evidenza le ferite della società. Su quelle si deve intervenire. Il segno del cambiamento sarà l’oggetto della sfida politica e culturale”. Infine ha anticipato che presenterà una proposta di legge per introdurre una patrimoniale progressiva. “Abbiamo avanzato una proposta precisa nella scorsa legge di Bilancio, lo faremo con una proposta di legge con la quale proponiamo un’imposta patrimoniale fortemente progressiva, partendo dal mezzo milione di euro a persona fisica. La nostra proposta prevede, contestualmente, l’eliminazione dell’Imu sulla seconda casa e dell’imposta di bollo sui depositi bancari per rimettere ordine anche a quella tassazione. Sostanzialmente si interviene su una fascia piccolissima di popolazione, introducendo il principio di redistribuzione delle risorse”.
(ITALPRESS).