Home Top news by Italpress Giornata Mondiale della Poesia, nasce il #poetuber

Giornata Mondiale della Poesia, nasce il #poetuber

ROMA (ITALPRESS) – Nell’era digitale la poesia rischia di essere “superata” dai tempi, e invece ce n’è ancora bisogno anche se cerca nuove strade proprio sfruttando gli strumenti della comunicazione moderna. Angelo Vitale, giornalista e comunicatore di Partinico (Pa) che dal 2000 vive a Milano si è inventato il “poetuber”, il poeta su Youtube. Il #poetuber è un “coltivatore diretto” della poesia che offre i suoi versi sul web saltando a piè pari la carta. Una sorta di “poesia 3.0” disponibile su un canale YouTube (https://www.youtube.com/channel/UCxs3i7pVQJE2jAHPfsF4keg) dove Vitale ha “caricato” le sue videopoesie (sono ormai una cinquantina) raggiungibili da chiunque e da qualsiasi dispositivo.
“Oggi leggiamo sempre meno – spiega Angelo Vitale – ma se una poesia ti viene incontro sotto forma di video sullo smartphone, sul pc, sul tablet, sulla tv di casa forse potrà regalare qualche secondo di riflessione in questa vita accelerata dalla tecnologia, dai social media… Così mi è venuta l’idea di fare il poetuber e zappare la mia vigna di emozioni che produce grappoli ignoranti di parole e vini ogni volta diversi”. Il rapporto di Angelo Vitale con la poesia nasce nel 1993 con la pubblicazione della raccolta “Presuntuosi magmi”, ma l’incontro col sociologo, poeta e educatore Danilo Dolci, che lo aveva incoraggiato pur non risparmiandogli critiche, aveva fatto richiudere il cassetto delle sue poesie. Fino a che, a distanza di oltre 20 anni, Vitale ha partorito il progetto del “poetuber”.
Un progetto questo del poetuber che coinvolge anche l’attore teatrale Vincenzo Pirrotta, suo conterraneo e proprio in occasione della Giornata Mondiale della Poesia ogni ora sull’emittente Primaradio di Palermo viene trasmessa una poesia ogni ora interpretata proprio da Pirrotta.
Tra le composizioni anche “Eluana” dedicata alla giovane Eluana Englaro che visse in stato vegetativo per 17 anni dopo un incidente stradale e per la quale la famiglia aveva chiesto l’interruzione dell’alimentazione artificiale.
(ITALPRESS).