Home Ambiente Le Fondazione Carisbo e Golinelli annunciano il kick off dello Young Digital...

Le Fondazione Carisbo e Golinelli annunciano il kick off dello Young Digital Entrepreneurship Winter Camp in Big Data & Climate Change

Ha debuttato martedì 9 febbraio la prima edizione dello Young Digital Entrepreneurship Winter Camp in Big Data & Climate Change per i 45 iscritti finali, ad esaurimento dei posti disponibili, selezionati tra le numerose candidature di studenti e studentesse frequentanti il terzo e quarto anno degli istituti secondari di secondo grado di tutta la Città metropolitana di Bologna. In particolare, il progetto di cultura imprenditoriale nato dalla collaborazione tra Fondazione Carisbo e Fondazione Golinelli, è pensato per ragazzi/e che frequentano indirizzi tecnologici e digitali, intraprendenti, curiosi e propensi a lavorare in gruppo.

Il Camp rappresenta il primo programma formativo attivato a Bologna negli spazi di BIG – Boost Innovation Garage, il nuovo polo inaugurato dalla Fondazione Carisbo per contribuire ad accelerare lo sviluppo dell’ecosistema d’innovazione in città, e l’ulteriore investimento della Fondazione ha reso possibile rendere gratuita la partecipazione degli studenti. In programma dal 9 febbraio all’11 maggio 2021, il Camp è strutturato su due fasi progettuali: una prima fase di formazione per introdurre i ragazzi e le ragazze alla cultura imprenditoriale, a cui seguirà un periodo di sviluppo dei progetti. Quelli più meritevoli verranno premiati con un percorso di mentorship e accompagnamento allo sviluppo ulteriore delle idee e con un viaggio studio in una realtà di rilevanza nazionale nel settore dell’innovazione digitale, dei big data e del climate change.

«Il progetto Young Digital Entrepreneurship Winter Camp in Big Data & Climate Change nasce dalla convergenza di entrambe le Fondazioni su obiettivi comuni e oggi prioritari – dichiarano il Segretario Generale di Fondazione Carisbo, Alessio Fustini e il Direttore e Vicepresidente di Fondazione Golinelli, Antonio Danieli –, al fine di supportare le giovani generazioni nell’acquisizione di competenze indispensabili per il futuro, stimolando l’intraprendenza e il pensiero innovativo. A Bologna si sta sviluppando un importante ecosistema internazionale, nell’ambito dei big data e del climate change, che potrà rappresentare senza dubbio nei prossimi anni un’opportunità unica. Per cogliere al meglio questa opportunità è indispensabile preparare le giovani generazioni sin da ora attraverso percorsi formativi esperienziali di alto profilo per lo sviluppo di competenze trasversali ma anche tecniche, tecnologiche e digitali, che saranno elementi chiave dello sviluppo del nostro territorio nei prossimi anni ancora più di oggi.»

La prima edizione dello Young Digital Entrepreneurship Winter Camp in Big Data & Climate Change è un percorso di formazione nato dalla collaborazione tra Fondazione Carisbo e Fondazione Golinelli, orientato all’imprenditorialità nel settore dell’innovazione digitale. Lo scopo del progetto è promuovere competenze e capacità tecniche indispensabili per il futuro, nell’apprendimento di competenze trasversali, stimolando l’intraprendenza attraverso lo sviluppo di idee creative e innovative nell’ambito della cultura d’impresa, tramite un approccio informale, esplorando un settore altamente innovativo e con forti prospettive di crescita e sviluppo.

La selezione dei 45 candidati che parteciperanno al percorso è avvenuta attraverso la valutazione congiunta tra le risposte scritte fornite nel form di candidatura e il colloquio conoscitivo svolto in modalità online. I criteri principali di selezione hanno tenuto considerazione della motivazione dimostrata, delle competenze verticali già in possesso e dell’istituto di appartenenza. L’obiettivo è stato quello di creare una classe di lavoro variegata che permetta ai partecipanti un proficuo confronto costruttivo tra pari. I 45 iscritti finali selezionati provengono da 15 istituti superiori ad indirizzo tecnico dislocati nel territorio della Città metropolitana di Bologna (Bologna, Castel San Pietro Terme, Imola, San Giovanni in Persiceto, San Lazzaro di Savena) arrivando fino a Modena.

I progetti sviluppati durante il programma si applicheranno alla prevenzione e soluzione di problemi ambientali, cogliendo le opportunità offerte dal digitale. La scelta di focalizzare gli sforzi sul tema ambientale, del clima e dei big data si fonda anche sul fatto che a Bologna si sta sviluppando un ecosistema altamente innovativo e di respiro internazionale che rappresenta un’opportunità sia in termini di formazione, che di sbocco professionale per le giovani generazioni come futuri innovatori.