Home Bologna Calderara come Parigi: ristoranti all’interno del mercato. Il Comune sconta il canone...

Calderara come Parigi: ristoranti all’interno del mercato. Il Comune sconta il canone di suolo pubblico fino al 30 giugno

Il Comune di Calderara, sensibile dall’inizio dell’emergenza ai problemi del tessuto produttivo e in particolare del settore del commercio e della ristorazione, vara nuove misure di aiuto agli operatori. Fino al 30 giugno, secondo la delibera approvata ieri (4 febbraio) dalla Giunta, a beneficio di queste categorie il canone per l’occupazione del suolo pubblico viene abbattuto del 100%. Si tratta della ex Cosap, che dallo scorso 1° gennaio si chiama Canone Unico Patrimoniale: azzerata, quindi, la tassa per la concessione di spazi e suolo pubblico a mercati e attività commerciali che già utilizzano dehors, e per nuove concessioni che rispettino gli standard di sicurezza legati all’emergenza sanitaria. Analoga decisione era stata presa nella primavera dello scorso anno, provvedimento ora replicato visto il perdurare della crisi.

L’Amministrazione non si è però fermata qui, e ha deciso di tendere una ulteriore mano d’aiuto ai ristoranti presenti sul territorio comunale: presto potranno disporre di uno stand per l’asporto in una apposita area del mercato del centro di Calderara, sia il lunedì che il sabato. Sulla scia di «Place aux restos!», l’iniziativa varata a Parigi in favore dei ristoranti colpiti dal drastico calo del giro d’affari, il Comune offre in questo modo un’opportunità agli operatori del settore: «Fatte le debite proporzioni – dice il Sindaco Giampiero Falzone – abbiamo preso spunto dall’iniziativa grazie alla quale i mercati rionali della capitale francese hanno aperto le porte ai ristoranti in crisi. Adottiamo così un’ulteriore misura a sostegno dei proprietari e gestori di ristoranti e agriturismi con sede sul territorio comunale, i quali potranno fino al 30 giugno, senza pagare il canone di suolo pubblico, allestire in via temporanea e sperimentale un proprio spazio commerciale, solo per l’asporto, nella zona del mercato. Non ci siamo mai tirati indietro quando si è trattato di dare una mano ai settori più colpiti dalla crisi, crediamo che questa iniziativa possa essere utile sia per loro che il tessuto produttivo della città che per tutta la comunità di Calderara».
″Ristoranti nei mercati″ avrà come postazione per le tre concessioni un apposito spazio in piazza della Resistenza. Per aderire basterà fare richiesta sul modulo presente sul sito Internet del Comune.