Home Economia Lapam Zona di Modena: “La Fiera va potenziata Strumento prezioso di promozione...

Lapam Zona di Modena: “La Fiera va potenziata Strumento prezioso di promozione del territorio”

“La Fiera di Modena ha potenzialità importanti e per questo occorre sostenerla. Occorre lavorare insieme, come sistema, per far sì che questo ente possa crescere e attrarre verso Modena risorse ed energie”. Roberto Ferrari, presidente Lapam Confartigianato della Zona di Modena, interviene sul tema legato alle manifestazioni fieristiche della nostra città. “I dati forniti da Unimore ci dicono che le potenzialità dell’Ente Fiera sono notevoli – prosegue Ferrari – e che le manifestazioni hanno una ricaduta importante sul territorio. Quella di Modena è una Fiera non grande e va preservata perchè i dati riportano un effetto moltiplicatore importante: i 6 milioni di fatturato producono un indotto che arriva a sfiorare i 30 milioni di euro, con un moltiplicatore medio di 4,85”.

“Non tutte le manifestazioni coprono i costi al 100% – fa eco Maurizio Prandi, neo segretario Lapam della Zona di Modena – e per questo occorre uno sforzo da parte del sistema Modena per non perdere le fiere d’eccellenza a carattere nazionale (penso a Skipass, ad esempio, ma anche a tutta la filiera dell’antiquariato o anche a fiere piccole di nicchia ma di grande valore) che sono appetite da altre piazze.

L’Ente Fiera è un volano importante per la promozione del territorio sia attraverso le 14 fiere gestite direttamente che – sottolinea Prandi – quelle gestite in modo indiretto che sono 12. È importante lavorare perchè questo indotto abbia maggiore ricaduta su tutto il territorio”. Per finire Ferrari e Prandi parlano dell’ipotesi ventilata di portare a Modena il Motor Show. “Sarebbe un’ottima opportunità per il nostro territorio. Modena ha il vantaggio di essere centrale e facilmente raggiungibile da tutta Italia ed è nel cuore della Motor Valley: ha le carte in regola per poter avere un’Ente Fiera ancora più importante”.