Home Economia Cna e Bper: 30 milioni di euro per le imprese modenesi che...

Cna e Bper: 30 milioni di euro per le imprese modenesi che vogliono innovare

CNA e BPER hanno firmato stamani un importante accordo finalizzato a sostenere l’innovazione nelle pmi modenesi. Trenta milioni di euro: a tanto ammonta il plafond messo a disposizione dall’istituto di credito alle imprese associate a CNA. Cinque le modalità di investimenti sostenute da questa provvista finanziaria: le spese in ricerca e sviluppo, l’acquisto di beni strumentali, i progetti di digitalizzazione, la formazione e la pubblicità.

Il plafond, oltre alle risorse, determina anche condizioni di particolare favore rispetto alla classe di rischio delle imprese che chiederanno di accedervi.

“Questo accordo – sottolinea Claudio Medici, presidente di CNA Modena – conferma l’attenzione che CNA rivolge allo sviluppo delle imprese. La costituzione nella nostra città di CNA Hub 4.0 intende svolgere il ruolo di fulcro e di interfaccia nei confronti delle imprese in tutto ciò che rientra in questa filosofia produttiva e gestionale. Gli aspetti finanziari sono parte integrante dell’attività”.

Del resto, la consulenza in ambito finanziario rappresenta un ambito a cui CNA rivolge particolare attenzione. Nicola Tarini, Amministratore Delegato di Finimpresa, il braccio operativo di CNA per ciò che riguarda la mediazione creditizia a favore dell’impresa dichiara: “Nel 2017 abbiamo intermediato qualcosa come 23,5 milioni di finanziamenti per gli investimenti delle imprese associate a CNA, seguito  81 pratiche di acquisto di macchinari tramite la cosiddetta nuova Sabatini, istruito 73 domande di partecipazione al bando dei voucher per la digitalizzazione ed elaborati 47 progetti di ricerca e sviluppo che hanno fatto risparmiare 1,47 milioni di euro di imposte ed oneri previdenziali alle nostre aziende. Grazie al plafond messoci a disposizione da BPER, nel 2018 contiamo di  raddoppiare questa attività. In altre parole, potranno essere oltre 400 le imprese che, grazie alla consulenza finanziaria di CNA riusciranno a concretizzare i propri piani di sviluppo”. Un’attività alla quale si affiancano le consulenze di ordine tecnico e gestionale.

Tarcisio Fornaciari, Direttore Territoriale Emilia Centro di BPER Banca commenta così la sigla dell’accordo: “Il nostro Istituto dialoga costantemente con le associazioni di categoria, con l’obiettivo di offrire vantaggi e facilitazioni a imprese, professionisti e famiglie. In quest’ottica abbiamo sottoscritto anche questo accordo con CNA Modena, attraverso la quale si vuole dare un impulso importante all’economia del territorio. BPER Banca, in particolare, vuole intercettare i segmenti produttivi più innovativi e meritevoli, premiando il lavoro degli imprenditori attraverso formule che agevolino l’accesso al credito e mettendo a disposizione la consulenza dei suoi esperti e dei suoi professionisti”.

Per entrare nel dettaglio dell’accordo di domani, giovedì 22 febbraio, la Sala Arcelli della sede provinciale di CNA (a Modena, in via Malavolti, 27), ospiterà un seminario dal titolo “Finanziare l’Innovazione”.

Il pomeriggio inizierà con una sessione plenaria, durante la quale l’imprenditore Matteo Panini, titolare di Hombre, il noto caseificio alle porte di Modena, e Xioost, una start up che realizza prestigiosi impianti stero da componenti di vetture sportive, illustrerà appunto come è possibile coniugare tradizione e innovazione. Inizieranno quindi i lavori di sei seminari su temi più specifici. Il Gruppo BPER metterà a disposizione alcuni specialisti per dare assistenza agli associati CNA su temi di stretta attualità quali il welfare aziendale, il factoring, le polizze assicurative non standard e i finanziamenti agevolati a sostegno dell’innovazione.

***

Nelle foto: Claudio Medici e Tarcisio Fornaciari