Home Ceramica Tecnargilla: riscontri positivi per Claytech

Tecnargilla: riscontri positivi per Claytech


tecnargilla2016Tecnargilla 2016 ha spento i riflettori lo scorso 30 settembre confermando le aspettative in termini di visitatori anche per la sezione Claytech, area dedicata alle innovazioni tecnologiche per il laterizio.

Note positive provengono infatti dalle aziende espositrici sia italiane che estere, tutte molto soddisfatte del profilo altamente qualificato dei visitatori, per lo più internazionali, e dei contatti raccolti. Ottimi i riscontri otte­nuti anche dai Business Meeting nei quali buyer stranieri di varie nazionalità hanno avuto modo di organizzare incontri B2B con i costruttori di macchine presenti in fiera.

Abbiamo investito molto in questa fiera in termini di tempo e risorse economiche – ha dichiarato Paolo Pedrielli, titolare di Tecnofiliere – con un’accurata preparazione e una puntuale ed estesa divulgazione dell’evento, in particolare alla nostra clientela più importante. Siamo convinti che qualsiasi manifestazione vada preparata con largo anticipo per garantirne il successo e i risultati ci hanno dato ragione. Abbiamo infatti sempre avuto lo stand gremito di visitatori e, anche grazie ai Business Meeting organizzati da Tecnargilla, abbiamo potuto concludere importanti contratti, oltre a iniziare rapporti commerciali con nuovi clienti.”

Paolo Marcheluzzo, Vice Presidente di Marcheluzzo Impianti, commenta: “Fiera positiva nel complesso. I visitatori, arrivati da tutte le parti del mondo, ci hanno tenuti impegnati in maniera costante per tutta la durata della fiera. Siamo molto fiduciosi che nei prossimi mesi si possa concretizzare ciò che abbiamo semina­to”.

Soddisfatto Vladimir Grubacic, direttore generale divisione bricks di Bedeschi: ”Risultati sicuramente positivi nonostante i momenti difficili che il settore sta attraversando. Abbiamo avuto molte visite, consolidato rapporti e posto le basi per nuove collaborazioni con potenziali clienti”.

Domenico Burchi riporta il consuntivo di Sacmi Heavy Clay: “Claytech 2016, per la divisione Heavy Clay di Sacmi, è stato ca­ratterizzato da una buona affluenza di addetti ai lavori. Claytech si è dimostrato ancora una volta un valido strumento per tra­smettere ai clienti, potenziali e acquisiti, le ultime innovazioni di processo, sempre oggetto di grande attenzione in casa Sac­mi.

Juan Carlos Cerdan, International Area Sales Manager della spagnola Equipceramic, si esprime altrettanto positivamente: “Tecnargilla continua a essere uno degli appuntamenti più importanti  per la nostra azienda. Abbiamo partecipato con un’ampia rappresentanza del nostro team di vendita costantemente impegnato per tutto il tempo della manifestazione, soprattutto con visitatori provenienti da Sud America, Russia e paesi della CSI, aumentati in questa edizione in modo significativo. Siamo molto soddisfatti anche dei numerosi contatti con potenziali clienti della regione del Maghreb”.

“La fiera ci ha dato l’opportunità di incontrare e discutere nuovi progetti con i clienti esistenti, ravvivare vecchi contatti e stringere nuove collaborazioni con produttori provenienti da vari Paesi del mondo – ha dichiarato Koukas Georgios Direttore Commerciale di Sabo (Grecia) – “Claytech ha rappresentato un punto di incontro per il settore del laterizio offrendo una migliore visione del mercato a livello globale. La posizione assegnataci da Tecnargilla all’interno della sezione Claytech ci ha consentito una visibilità molto maggiore rispetto alle precedenti edizioni facilitando l’accesso dei visitatori e rafforzando l’immagine della nostra azienda”.

La settima edizione di Claytech ha occupato un’area di 6.000 mq e ospitato circa 60 aziende in rappresentanza di 11 Paesi: oltre all’Italia, anche Bulgaria, Danimarca, Egitto, Francia, Germania, Grecia, Olanda, Portogallo, Spagna, Turchia.