Home Ceramica Oltre 250 giornalisti alla Conferenza Stampa Internazionale di Cersaie nella splendida...

Oltre 250 giornalisti alla Conferenza Stampa Internazionale di Cersaie nella splendida cornice del Palazzo Ducale di Sassuolo

conf-stampa-cersaie2016Si è tenuta ieri la Conferenza stampa Intenazionale di Cersaie, tradizionale appuntamento per i giornalisti di tutto il mondo, che per il secondo anno consecutivo si è svolta nella splendida cornice del Palazzo Ducale di Sassuolo.

A fare gli onori di casa Luigi Tripodi, Direttore Amministrativo delle Gallerie Estensi, Claudio Pistoni Sindaco di Sassuolo e Andrea Rossi Sottosegretario alla Presidenza della Regione Emilia Romagna. Giovanni Sacchi di Ice-Agenzia ha ricordato come quest’anno siano state stanziate risorse straordinarie per il Made in Italy, soprattutto nel segmento “media” e di cui la ceramica italiana ha beneficiato nel suo piano di comunicazione sulle testate estere.

Moderati dal Direttore Generale dell’Associazione Armando Cafiero, ha poi preso la parola il Presidente delle Attività Promozionali di Confindustia Ceramica Emilio Mussini, che ha ricordato come nel 2015 si sia superata la soglia dei 5,1 miliardi di fatturato totali, mentre la produzione sia stata vicina ai 400 milioni di metri quadrati. “L’area di esportazione più importante – ha sottolineato Mussini – si conferma l’Europa Occidentale, anche se la sua quota, per la prima volta, scende sotto il 50% a vantaggio dei mercati più lontani. Per quanto riguarda il primo semestre, l’espansione più forte riguarda i paesi dell’Europa Mediterranea, dove la Grecia recupera in modo importante, mentre più deboli sono i Paesi dell’Europa Orientale, all’Asia ed al’Africa”.

Oggi l’Italia nel commercio internazionale della ceramica rappresenta il 30% del valore (primo Paese) ed il 15% nei volumi (secondo paese a pari merito con la Spagna). “Questi risultati importanti – ha voluto puntualizzare Mussini – sono anche il frutto di investimenti che oggi sono pari al 7% annuo, cresciuto del 22% nel 2015”.

Mussini ha poi evidenziato i numeri dell’edizione in corso di Cersaie, 852 espositori che provengono da 43 Nazioni (+4 rispetto al 2015) coprono 156.000 metri quadrati in 19 padiglioni espositivi. Sono circa 200 gli espositori di arredo bagno, che decretano il valore europeo della manifestazione.

Dopo aver ricordato gli appuntamenti del programma culturale della fiera Costruire, Abitare, Pensare, gli altri 4 luoghi di Cersaie (Mostra Cer – Sail, Città della Posa, Agorà dei Media, Caffè della stampa) e le iniziative promozionali di Ceramics of Italy, Mussini ha presentato ufficialmente la nuova campagna pubblicitaria “The Italians make the difference” realizzata dalla agenzia FAV di Milano che dal prossimo anno sarà utilizzata per la campagna pubblicitaria Ceramics of Italy in Italia e all’estero.

 

Successivamente sono intervenuti Andrea Serri (Direttore di Cer Magazine) sulla sostenibilità delle piastrelle di ceramica italiane e Cristina Faedi (Responsabile Attività Promozionali) che ha illustrato le principali tendenze della ceramica Made in Italy.

 

A margine della Conferenza stampa, si è tenuta la cerimonia di consegna del Journalism Award 2016. Il premio, giunto alla sua XXI edizione, viene aggiudicato al miglior giornalista estero che, con un proprio articolo pubblicato su riviste estere, meglio di altri illustra e descrive i temi dell’industria ceramica italiana o di Cersaie: quest’anno il prestigioso riconoscimento è stato assegnato a Serge Gleizes e Olivier Waché con il loro Dossier Carrelage pubblicato sulla rivista francese Ideat – Contemporary Life, per aver descritto, attraverso un’accurata selezione di immagini ed in maniera esaustiva, le principali tendenze della ceramica, sottolineando le mode e le tendenze del materiale ceramico presentato a Cersaie. La Giuria, vista l’ampia partecipazione – ben 218 articoli pervenuti, apparsi su 109 testate di 27 diverse nazioni – e la qualità dei reportage realizzati, ha deciso anche quest’anno di assegnare tre menzioni d’onore ad altrettanti giornalisti per articoli meritevoli: a Lana Jüra, giornalista di Dienas Biznes (Lettonia), a Marcel Soucy, Direttore editoriale di Magazine Surface (Canada) e Makiko Yumaguchi, blogger di Headstarts (Giappone).

Successivamente si è svolta la premiazione della settima edizione di Beautiful Ideas, il concorso di idee per il visual della campagna pubblicitaria di Cersaie 2017. Ad aggiudicarsi il premio sono stati Fabrizio Mariani ed Enrico Montecchi della Nuova Accademia di Belle Arti di Milano (NABA).

Al termine, si è tenuta la Serata Cersaie nella suggestiva Cavallerizza Ducale, all’interno della quale sono stati consegnati i Confindustria Ceramica Distributor Awards 2016, ai migliori distributori dei prodotti ceramici italiani in quattro diversi Paesi. La Giuria, composta da imprenditori e dirigenti dell’industria ceramica italiana, ha deciso che per quest’anno il premio venisse assegnato ai miglior distributori di Italia, Francia, Germania e Regno Unito, scelti per la correttezza del rapporto commerciale e la capacità di promuovere al meglio le ceramiche made in Italy. Per l’Italia si è aggiudicato il premio il Gruppo E di Massimo Innocenzi e Angela Iacomini, azienda con sede a Roma. Per la Francia è risultato vincitore Rigail di Antoine Rigail, con sede a St. Martin Boulogne; per la Germania l’azienda Hermann Heidbrink GmbH & Co.Kg di Hermann e Lars Heidbrink; mentre per il Regno Unito il premio è andato a Solus Ceramics Ltd. di Peter e Marcus Bentley, con sede a Birmingham, nel West Midlands.