Home Casalgrande Sacmi entra nel capitale sociale di Mectiles

Sacmi entra nel capitale sociale di Mectiles

sac_Aumentare le opportunità di vendita e, allo stesso tempo, acquisire parte del valore aggiunto sulla gestione, vendita e valorizzazione dell’usato. È la strategia del Gruppo Sacmi che ha appena perfezionato l’ingresso come socio di minoranza nel capitale di Mectiles, azienda di Casalgrande (Re) che da anni gestisce per conto del Gruppo l’acquisto, la rigenerazione e la successiva commercializzazione di macchine usate per il settore ceramico. Mectiles chiuderà il 2015 con un fatturato di oltre 40 milioni di Euro ed impiega 30 dipendenti.

“La gestione delle macchine usate Sacmi in questi ultimi anni – fa notare il direttore generale, Pietro Cassani – è avvenuta tramite questa società specializzata, che ha operato in modo indipendente e ha permesso, grazie alle proprie indubbie capacità tecniche e commerciali e all’ottima gestione da parte del suo presidente, Stefano Compagni, di accrescere le vendite sul nuovo, consentendo ai committenti di incassare parte del pagamento dalla vendita dei macchinari usati”.

L’ambizione, spiega il direttore generale di Sacmi, è ora quella di allargare l’ambito di attività di Mectiles dall’usato in ceramica agli altri settori di attività del Gruppo, quali packaging (closures&beverage) e food (un business che fa riferimento alla holding del Gruppo Carle&Montanari).

“Con una oculata gestione dell’usato siamo in grado di aumentare le opportunità di vendita – spiega Cassani –allargandola agli altri settori di attività del Gruppo, nei quali ci viene richiesta la capacità di acquistare macchine usate a parziale compensazione di investimenti su nuovi impianti”.

Filo conduttore dell’operazione, l’autonomia e l’indipendenza gestionale e organizzativa, garantendo in questo modo i migliori risultati sia sulla commercializzazione del nuovo, gestita da Sacmi, sia dell’usato, di pertinenza Mectiles (che non opera solo per Sacmi ma anche per altri protagonisti del distretto ceramico sassolese). Le macchine usate rappresentano un’interessante opportunità per clienti dei Paesi emergenti che sono alla ricerca di soluzioni economiche ma con una adeguata qualità. Il connubio delle macchine usate Sacmi (che sanno mantenere valore nel tempo) con la capacità di rigenerazione, installazione e avviamento di Mectiles, si annuncia dunque vincente.

Un’operazione, infine, che come sempre prende a riferimento lo scenario globale, dall’Italia al vicino Oriente, fino al sud-est asiatico, dove l’agguerrita concorrenza impone di rafforzare il proprio posizionamento sia sul mercato del nuovo sia su quello dell’usato (fondata nel 1998, Mectiles è presente sul mercato globale e dei Paesi emergenti con sedi estere importanti, tra cui Mectiles Turchia).

Tra i risultati attesi dell’entrata in Mectiles vi sono anche le positive ed ulteriori sinergie con il mondo TLR (Tech Lease & Rent), il partner di Sacmi che si occupa di noleggio macchinari con tutta la garanzia dell’affidabilità, della qualità e della durabilità nel tempo delle soluzioni tecniche ed impiantistiche sviluppate dal Gruppo nei diversi business e settori di attività.