Home Ceramica Quarta edizione di “Ceramica tra le righe”: 200 studenti attesi alla Palazzina...

Quarta edizione di “Ceramica tra le righe”: 200 studenti attesi alla Palazzina della Casiglia

Confindustria-CeramicaSi svolgerà venerdi 22 maggio, presso la sede di Confindustria Ceramica alla Palazzina Ducale della Casiglia di Sassuolo, la 4° edizione di “Ceramica tra le righe”, appuntamento annuale di confronto e dialogo tra le imprese ceramiche e le scuole del distretto. Oltre 200 studenti provenienti da 9 scuole di Sassuolo e della Provincia di Modena si incontreranno con i rappresentanti dell’industria ceramica, per presentare i propri progetti sul tema della sostenibilità in ceramica, sviluppati dalle scuole in collaborazione con Confindustria Ceramica.

Gli istituti di Sassuolo partecipanti sono il Liceo “Formiggini”, l’Istituto Professionale “Elsa Morante”, l’IPSIA “Don Magnani”, l’ITI “A. Volta” e l’Istituto Tecnico “A. Baggi”, mentre le scuole superiori di Modena che parteciperanno sono l’IIS “Selmi”, l’Istituto d’Arte “Venturi” e l’ITI “E. Fermi”, alle quali si aggiunge il Liceo “Morandi” di Finale Emilia.

Dopo il saluto introduttivo di Vittorio Borelli, Presidente di Confindustria Ceramica, e di Maria Chiara Bignozzi, neo direttore del Centro Ceramico di Bologna, prenderanno la parola Elisa Rambaldi e Arturo Salomoni del  Centro Ceramico di Bologna, che illustreranno agli studenti l’importanza di sviluppare nuove soluzioni in grado di ridurre l’impatto ambientale dei processi industriali, come introdurre sul mercato un nuovo prodotto o una nuova soluzione nei processi produttivi ed organizzativi, tutte innovazioni che  contribuiscono a portare non solo vantaggi economici ma anche ambientali.

L’Ing. Elisa Tonelli – Responsabile Qualità e Ambiente di Coem SpA e coordinatore del gruppo di lavoro sulla Sostenibilità di Confindustria Ceramica – focalizzerà il proprio intervento tecnico parlando dell’importanza delle certificazioni ambientali in azienda e del percorso necessario per arrivare alla definizione delle stesse.

Successivamnete sarà la volta di Viola Emaldi coordinatrice del percorso Tonito Emiliani e a conclusione della giornata, Morena Sartori, direttrice della Fondazione FITSTIC di Faenza, presenterà agli studenti il percorso formativo post diploma di Tecnico Superiore per il design, per lo sviluppo e la sostenibilità del prodotto ceramico industriale.