Home Ceramica Antica Ceramica di Rubiera e Nuova Fima: Bene, Bravi, Bis!

Antica Ceramica di Rubiera e Nuova Fima: Bene, Bravi, Bis!

All’ultima edizione della fiera Tecnargilla, una delle macchine che ha suscitato maggiore interesse all’interno dello stand Sacmi, e non solo, è stata senza dubbio la nuova scelta EkoSort con smistamento a giostra. L’ultima nata in casa Nuova Fima, il brand del gruppo Sacmi specializzato nel fine linea, ha incuriosito e soprattutto convinto per le sue innumerevoli qualità: la semplicità, funzionale e costruttiva, la robustezza, l’accessibilità, la silenziosità, i tempi minimi di cambio formato, ecc.

A poco più di un mese dalla chiusura della fiera, si può già dunque parlare concretamente della conferma di questo atteso successo: ordinata a inizio ottobre da Antica Ceramica di Rubiera, la scelta EkoSort è stata montata, avviata e collaudata in pochissimi giorni.

Lo stabilimento di Rubiera è certamente una delle realtà ceramiche con la più alta efficienza: presse ad alto tonnellaggio con Cambio Rapido Stampo, forno bocca 2950 mm di ultima generazione, con rese, produttività specifiche e soprattutto coefficienti di utilizzo difficilmente eguagliabili. In questo contesto si è perfettamente inserita la nuova scelta EkoSort, andando a completare, insieme all’inscatolatrice esistente EkoRoll, una delle linee più moderne e flessibili realizzate dal Gruppo Sacmi.

Di fronte a questo successo targato Nuova Fima, la famiglia Frascari, proprietaria di Antica Ceramica di Rubiera, ha scelto Ekosort anche per il nuovo ampliamento, prossimo al montaggio, dei propri stabilimenti in Polonia (Ceramika Konskie): basata su pressa a luce larga e nuovo forno EKO, questa nuova linea produrrà gres porcellanato, anche spessorato e strutturato, completamente in diretta. Una nuova sfida attende quindi il Gruppo Konskie (Stargres, Stardust, Ceramika Konskie e Ceramika Color) e Sacmi: con la consueta tenacia e determinazione, anche questo sarà un passo in avanti verso livelli di efficienza e automazione ancora più alti, con conseguenti benefici in riduzione dei costi di produzione e incremento qualità.