Home Ceramica La Ceramica Italiana presente ai Saloni WorldWide/Made Expo WorldWide di Mosca

La Ceramica Italiana presente ai Saloni WorldWide/Made Expo WorldWide di Mosca

worldwideL’industria ceramica italiana sarà presente alla 10° edizione dei Saloni WorldWide/Made Expo WorldWide a Mosca, in Russia, dal 15 al 18 ottobre prossimi. La rassegna moscovita espone il meglio del settore dell’arredo-casa per qualità e vastità dell’offerta merceologica, che spazia dagli arredi agli imbottiti, apparecchi per l’illuminazione, cucine, mobili da ufficio, complementi, arredo-bagno, tessile. I Saloni WorldWide Moscow quest’anno festeggiano il 10o compleanno e si preannunciano un successo assoluto considerati i risultati dell’edizione precedente (42.818 gli operatori, 402 giornalisti e 557 espositori di cui 494 italiani e 63 da Belgio, Francia, Germania, Olanda e Spagna).

In contemporanea, avrà appunto luogo la prima edizione di Made Expo WorldWide che, in un contesto di assoluto prestigio rappresentato dal quartiere espositivo Crocus Expo 2 a Mosca, ha l’obiettivo di far conoscere il meglio del made in Italy per l’architettura d’interni e per l’involucro al mercato russo. Ed è proprio in tale sezione che si concretizzerà la partecipazione dell’industria ceramica italiana attraverso una collettiva – numerosa come mai prima d’ora – di 30 aziende organizzata e realizzata da Edi.Cer. Spa, società controllata da Confindustria Ceramica, e ICE-Agenzia – sotto l’egida del marchio Ceramics of Italy.

Il progetto consiste in uno stand collettivo suddiviso su tre aree  disegnato dagli architetti Dante Donegani e Giovanni Lauda collocato nel Hall 6, stand B01, C03, D03.

Le trenta aziende ceramiche italiane partecipanti sono: ABK, Ariana, Atlas Concorde, Bardelli, Cisa, Cooperativa Ceramica d’Imola, Cottoveneto, Decoratori Bassanesi, Edimax , Emilceramica, Fap, Fincibec, Fioranese, Grazia, Keope, La Fabbrica, M.I.P.A., Marca Corona, Mirage, Mosaico+, Novabell, Nuovocorso, Ornamenta, Refin, Ricchetti, Sant’Agostino, Serenissima, Settecento, Tagina e Vallelunga.

Tale iniziativa vuole essere una occasione di incontro fra il settore della ceramica Made in Italy e gli operatori del mondo dell’arredo e della decorazione russi che, provenienti da tutte le province russe,  considerano questa manifestazione un punto di riferimento e di aggiornamento per tutte le nuove tendenze dell’abitare contemporaneo.

Per il pubblico russo che vuole predisporre con anticipo la sua visita alle aziende italiane, è possibile arrivare in fiera già preparati: Ceramics of Italy ha infatti messo a punto la app Ceramics of Italy scaricabile gratuitamente da Apple Store e Google Play e fruibile da tablet e smartphone. Gli elenchi delle aziende italiane, il loro posizionamento in fiera, una scheda descrittiva con riferimenti, descrizioni e nuovi prodotti, saranno le informazioni principali che costituiscono i contenuti di questa app e che aiuteranno il visitatore ad orientarsi nel mondo della piastrella Made in Italy.