Home Ambiente Luxferov, l’energia necessaria a km zero

Luxferov, l’energia necessaria a km zero

casa-tecnologica-LuxferovLuxferov nasce nel 2008, per iniziativa di un gruppo di imprenditori provenienti dal settore ceramico che decidono di investire nel campo delle energie rinnovabili, con la convinzione che risparmio energetico, attenzione all’ambiente e impiego di nuove tecnologie rappresentino presente e futuro del mercato delle costruzioni. L’idea fondante è stata produrre una nuova generazione di pannelli fotovoltaici che, grazie al loro impiego, rivoluzionassero il modo di concepire l’abitazione, immaginandola come un organismo autosufficiente, capace di produrre in maniera autonoma tutta l’energia di cui ha bisogno.

Le conoscenze accumulate in campo ceramico e la continua ricerca in ambito fotovoltaico e solare-termico, portata avanti nei laboratori Luxferov, hanno permesso di sfruttare al meglio le potenzialità di entrambi i settori per garantire qualità e prestazioni superiori rispetto a quelle dei prodotti tradizionali, supportati dall’impiego di strumentazioni innovative e macchinari di ultimissima generazione.

Nel novembre del 2010 Luxferov parte con la produzione dei pannelli fotovoltaici, pronti per portare beneficio all’ambiente e fornire a famiglie e aziende un guadagno sulla bolletta energetica. Il nuovissimo stabilimento di Carpineti, situato tra le colline della provincia di Reggio Emilia, è una sede produttiva all’avanguardia dotata di tutte le strumentazioni più innovative, laboratori e macchinari di ultimissima generazione.

Nel 2013, Luxferov ha compiuto un ulteriore passo in avanti grazie all’ingresso in società di Stone Italiana, una delle aziende più all’avanguardia nella produzione di quarzo e marmo ricomposto. Questo sodalizio ha permesso di migliorare la qualità dei prodotti con l’introduzione di una lastra di quarzo nella tecnologia Luxferov, di sfruttare l’esperienza di Stone Italiana in termini di organizzazione gestionale e commerciale e di integrare il progetto casa Luxferov con materiali utilizzabili in interno, per realizzare edifici completi di pavimenti, cucine e bagni di pregio.

Oggi, l’azienda prosegue nella sua mission di promuovere e valorizzare lo sviluppo sostenibile e l’utilizzo delle fonti rinnovabili, integrate con nuovi e più avanzati criteri di progettazione, tanto nell’ingegneria quanto nell’architettura. Luxferov, con il suo team di specialisti, si propone come partner ideale anche per lo studio e la realizzazione di soluzioni energetiche specifiche e studiate ad hoc sulle esigenze dei singoli clienti.

 

La casa tecnologica Luxferov

La casa tecnologica Luxferov nasce dall’unione di tre soluzioni innovative: un telaio in acciaio che permette di ottenere qualsiasi tipo di struttura, i pannelli fotovoltaici-termici che consentono il giusto apporto di energia, le lastre in quarzo ricomposto di Stone Italiana che garantiscono una finitura esterna di pregio e pavimenti e rivestimenti di elevata qualità e resistenza.

L’utilizzo dell’acciaio consente la massima libertà strutturale e di design. L’acciaio è il materiale da costruzione con il più elevato rapporto resistenza/peso: le strutture sono leggere ed elastiche, garantendo così una maggior protezione nei fenomeni sismici. L’acciaio è resistente al tempo, incombustibile, riciclabile e ha una buona conduzione elettrica. La casa è costituita da un involucro multistrato formato da un doppio pannello in cartongesso, dove passano i servizi, distanziato da una parete pannello coibente e un pannello OSB e da una parete esterna ventilata con una trasmittanza totale uguale o inferiore a 16 kWh/mq anno. Il pavimento, sollevato da terra e isolato termicamente, è costituito da lastre in quarzo composito pensate per inglobare serpine in alluminio dove scorre un liquido che trasmette calore e fresco all’abitazione in tempi molto brevi.

È realizzata con materiali riciclati al 90%, classe di efficienza A e A+, casa attiva in quanto produce energia termica ed elettrica, con un impianto a pompa di calore e riscaldamento-raffrescamento a pavimento, con un accumulo di energia elettrica e termica, con una ventilazione meccanica controllata per ottimizzare le prestazioni e con un controllo di gestione delle apparecchiature attraverso una domotica avanzata oltre a un recupero delle acque piovane, che la rende sostenibile al 100%.

In concreto, una casa tecnologica dotata dell’impianto Dual Energy System Total Service di Luxferov consente di risparmiare dal 70% fino al 100% sulla fornitura annuale di acqua, luce e gas se è dotato anche di batterie di accumulo per l’energia prodotta in eccesso. Di conseguenza, il costo iniziale per l’installazione di un impianto può essere ammortizzato nell’arco di soli 6 anni.

Sintetizzando, ecco i vantaggi di una casa tecnologica con impianto Luxferov:

• abbattimento dei costi di fornitura energetica;

• investimento ammortizzabile in 6 anni;

• aumento del valore reale dell’immobile;

• abitazione energeticamente autonoma;

• utilizzo di fonti di energia rinnovabili;

• utilizzo di materie prime riciclabili.