Home Appennino Modenese Prignano: cittadinanza onoraria a ing. Franco Stefani

Prignano: cittadinanza onoraria a ing. Franco Stefani

Franco-Stefani-(1)Oltre un centinaio di persone ha preso parte questa mattina al consiglio comunale straordinario durante il quale l’amministrazione comunale ha conferito la cittadinanza onoraria di Prignano all’ing. Franco Stefani, titolare della System Group di Fiorano (gruppo industriale operante nel settore dell’automazione per la ceramica, la logistica, il packaging e l’elettronica industriale), nato proprio a Pescarola di Prignano il 5 febbraio 1945.

Si tratta della prima cittadinanza onoraria che il Comune di Prignano abbia mai rilasciato nella sua storia. Nel motivare questo provvedimento, il sindaco Mauro Fantini ha spiegato: “Le sue innovazioni hanno cambiato la storia dell’industria ceramica. Questa terra è orgogliosa di avere dato i natali a un uomo in cui identifica il simbolo del proprio riscatto. A nome di tutta la comunità di Prignano, sono orgoglioso di conferire la cittadinanza onoraria a Franco Stefani”.

Da parte sua, l’ing. Franco Stefani ha ringraziato dicendo: “Sono emozionato e orgoglioso. L’area di Prignano, ancora oggi, è molto importante per la nostra azienda”. Quindi ha parlato della sua infanzia vissuta tra il territorio prignanese e quello di Varana di Serramazzoni, spiegando: “Ho avuto un’infanzia molto felice. Vivevo con la mia famiglia in un piccolo borgo composto da cinque famiglie, dove c’erano un mugnaio, un casaro, un muratore e un lavorante. In questa piccola comunità vivevamo senza tv, con una sola radio, si cuoceva il pane una volta alla settimana. Lì ho cominciato a capire come veniva portata avanti l’economia. Da un certo Alfonsino, che aveva aperto una specie di officina sotto a un portico poco distante da casa mia, cominciai ad  avere la passione per la meccanica. Il maestro che avevo a scuola, Franco Pavesi, insegnò a tutti noi studenti a gestire egregiamente la competizione”.

A Franco Stefani sono stati consegnati per l’occasione un bassorilievo in bronzo dello scultore Giovanni Ferrari, intitolato “Di terra e di fuoco” (che intende rappresentare il concetto di continuità nell’evoluzione, che ha portato l’uomo dall’ago preistorico alla moderna tecnologia), e una pergamena eseguita a mano dall’amanuense Amedeo Bellei, dove è riprodotto il disegno del sito archeologico del Pescale in età neolitica, il cui originale è depositato presso il Museo Civico Archeologico Etnologico di Modena.

L’ex consigliere provincia Walter Telleri, che ha collaborato con l’amministrazione comunale per il conferimento della cittadinanza onoraria a Franco Stefani, ha detto a riguardo: “E’ un dono ispirato dal profondo dell’animo, quale sentimento di gratitudine da parte della comunità prignanese ad un uomo che “con l’ago finissimo dell’ingegno” ha raggiunto traguardi dei quali tutti noi, da oggi suoi concittadini, siamo convintamente fieri”.

Franco Stefani è nato a Pescarola di Prignano il 5 febbraio 1945. Nel 1970 ha fondato System, il gruppo industriale operante nel settore dell’automazione per la ceramica, la logistica, il packaging e l’elettronica industriale. L’impresa di Franco Stefani, esploratore instancabile, è oggi una multinazionale focalizzata su precise nicchie di mercato, presente in 26 paesi del mondo con 30 società controllate e una grande squadra di circa 1400 dipendenti. Il giro d’affari è intorno ai 320 milioni di euro, di cui il 76% è generato dall’export. Il 1° giugno 2005 è stato nominato Cavaliere del Lavoro dall’allora presidente della Repubblica, Carlo Arzeglio Ciampi per essersi distinto nello sviluppo dell’economia del Paese e aver contribuito allo sviluppo sociale, occupazionale e tecnologico e alla crescita del prestigio del made in Italy.

Numerosi i premi e i riconoscimenti che sono stati conferiti a Franco Stefani. Nel 2001 ha ricevuto il Premio Innovazione dell’International Academy of Ceramics e l’anno successivo la laurea ad honorem in ingegneria elettronica dall’Università di Modena e Reggio Emilia. Per due volte è stato eletto imprenditore dell’anno da Ernst & Young, nel 2006 per la categoria Innovation e nel 2007 per la categoria Global. Al gruppo System è stato conferito nel 2008 il Premio Italiano della Meccatronica dall’Associazione Industriali di Reggio Emilia “per la tenacia con la quale ha rinnovato nel tempo la propria leadership tecnologica estendendola dal settore ceramico ad altri ambiti produttivi, diventando un punto di riferimento mondiale nell’automazione industriale”.

Il 2011 è un anno ricco di riconoscimenti: il Ciliegia d’Oro assegnato dal Centro Studi di Vignola (MO) come personaggio di origini emiliano-modenesi che si è distinto in campo industriale; il Premio internazionale alla Libertà per la sezione economia assegnato dalla Società Libera di Lucca; il Premio internazionale Aldo Villa conferitogli dalla Società ceramica italiana per essersi distinto nel settore per intraprendenza e capacità d’innovazione.

Nel 2012 il consiglio comunale di Fiorano Modenese, territorio dove ha sede System, conferisce a Franco Stefani la cittadinanza onoraria. Da sabato prossimo, si aggiungerà anche la cittadinanza onoraria di Prignano.