Home Ceramica Kale Group affida l’export ai manager di Kale Italia e dichiara nuovi...

Kale Group affida l’export ai manager di Kale Italia e dichiara nuovi investimenti per il 2014 per aumentare la capacità produttiva

Cavallucci_DeMuroContinua a consolidarsi il rapporto tra Kale Italia e il gruppo turco Kale, uno tra i più grandi produttori di ceramica, sanitari e componenti chimici per l’edilizia che attualmente conta oltre 5mila dipendenti e un fatturato di un miliardo di euro. La partnership con la casa madre turca procede nella direzione giusta, anzi continua a consolidarsi. “La proprietà Kale – dichiara Paolo Cavallacci, Direttore generale Kale Italia – ci affiderà a partire dal 2014 l’export del gruppo ad eccezione del Medioriente, dell’Africa e della Turchia, regioni che rimarranno sotto la gestione della sede centrale per motivi di vicinanza geografica. Si tratta di una grande opportunità per la nostra direzione commerciale che potrà gestire mercati importanti come quello francese, tedesco, inglese e canadese.

Leonardo De Muro, Direttore commerciale Kale Italia sottolinea “Lo staff dirigenziale è stato affiancato dall’Ing. Melike Kalafat per la direzione marketing e logistica e dal dott. Kaan Aktolung, Chief Financial Officer che gestisce i rapporti amministrativi Italia-Turchia. In generale si tratta di un importante riconoscimento per noi, che valorizza le capacità manageriali italiane e indica un forte apprezzamento delle nostre qualità distributive e commerciali a livello mondiale“.

Questa novità si inserisce in un più ampio progetto di crescita e valorizzazione della sede italiana da parte di Kale Group. Nel 2014 infatti è previsto un ulteriore investimento di 1 milione di euro sullo stabilimento di Borgotaro, che vedrà potenziata la sua già ampia capacità produttiva.

Nel 2013 Kale Italia ha inoltre effettuato un riassetto generale dello staff dirigenziale e commerciale. Come spiega Paolo Cavallacci. “E’ stata recentemente inaugurata la nuova sezione Key account & Contract division diretta da Roberto Sprocati, mentre a Massimiliano Bartolozzi è stata affidata la direzione Supply chain. Possiamo così contare su nuove professionalità e disporre di una struttura interna specializzata e professionale dedicata al mondo del progetto, in grado di affiancare e supportare i professionisti in merito all’utilizzo di materiali ceramici con l’obiettivo di sfruttare al meglio le infinite potenzialità della gamma Kale“.

Leonardo De Muro dopo il riscontro positivo durante il Cersaie e il Made Expo, ribadisce la forza e l’identità del brand fondata sul Made in Italy: “i prodotti realizzati in Italia saranno ancora di più parte integrante delle strategie commerciali dell’intero gruppo. Con l’ampliamento e il rinnovo tecnologico che affronteremo nel 2014 offriremo prodotti all’avanguardia e di alta gamma. Gli spessori sottili e medio sottili sono tra le argomentazioni principali di questo periodo per rispondere al meglio alle richieste provenienti dal mondo delle ristrutturazioni, uno dei pochi settori dell’edilizia in crescita. Stiamo inoltre puntando molto sulle grandi dimensioni con l’introduzione dei formati 80×80 e del 60×120”.

La partnership tra Kale Italia e Kale Group rappresenta un esempio virtuoso di collaborazione a seguito di una acquisizione straniera nei confronti di una azienda italiana.

Una relazione a partire dalla quale sono stati intrapresi nuovi percorsi di sviluppo e di crescita economica, produttiva e commerciale. Conclude Cavallacci. “Appartenere ad un gruppo internazionale ci garantisce una grande forza finanziaria e una generale stabilità economica. Abbiamo trovato un equilibrio perfetto”.