Home Nazionale “Bonus under 30”, Inps: arrivate 11mila richieste

“Bonus under 30”, Inps: arrivate 11mila richieste

A due settimane dal click day, le domande presentate dalle aziende per ottenere i benefici previsti per l’assunzione dei giovani under 30 sono quasi 11mila. È quanto emerge dalla rilevazione delle 15 di oggi, a due settimane dall’attivazione della procedura telematica che consente di inoltrare le domande di bonus all’Inps.

La proporzione fra nuove assunzioni e trasformazioni di rapporti di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato è analoga a quella registrata nelle rilevazioni fin qui effettuate: l’81,4% delle domande riguarda nuove assunzioni e il 19,6% si riferisce invece a trasformazioni.

Delle richieste presentate, il 59,3% è già stato confermato; di questo, il 68,6% riguarda rapporti di lavoro già esistenti, mentre il 31,4% rapporti di lavoro che si costituiranno nel prossimo futuro.

L’importo impegnato fino ad oggi ammonta ad oltre 120milioni di euro, pari al 15,1% del totale stanziato (794 milioni di euro).

L’incentivo, introdotto dall’articolo 1 del decreto legge 28 giugno 2013, n. 76, convertito con modificazioni dalla legge 9 agosto 2013, n. 99, è riconosciuto alle aziende che assumono giovani fra i 18 e i 29 anni privi di impiego da almeno sei mesi o senza un diploma di scuola media superiore o professionale, oppure che trasformino un rapporto di lavoro già esistente da tempo determinato in un rapporto a tempo indeterminato.

Il beneficio, che è pari ad un terzo della retribuzione (fino a un massimo di 650 euro al mese) per una durata massima di 18 mesi (12 mesi nel caso di trasformazioni di contratti a termine in rapporti a tempo indeterminato), può essere richiesto esclusivamente dalle aziende.

Le domande devono essere presentate all’Inps per via telematica.

Il modulo (76-2013) è disponibile sul sito internet www.inps.it all’interno dell’applicazione “DiResCo – Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente”, raggiungibile seguendo il percorso: Servizi on line > Per tipologia di utente > Aziende, consulenti e professionisti > Servizi per le aziende e consulenti (autenticazione con codice fiscale e pin) > “Dichiarazioni di responsabilità del contribuente”.

Per le questioni, che dovessero insorgere, di carattere giuridico-amministrativo o tecnico-informatico è possibile inviare una richiesta o segnalazione all’indirizzo di posta elettronica dedicato incentivigiovanidecreto76.2013@inps.it; per le eventuali problematiche connesse a specifiche posizioni contributive si può contattare la Sede Inps competente, avvalendosi della funzionalità contatti del Cassetto previdenziale aziende.