Home Economia Parte oggi #regalaresponsabilmente, la campagna di Confcommercio Modena per sostenere gli acquisti...

Parte oggi #regalaresponsabilmente, la campagna di Confcommercio Modena per sostenere gli acquisti natalizi nei negozi

Parte oggi la campagna provinciale di comunicazione #regalaresponsabilmente, ideata da Confcommercio Modena per sostenere gli acquisti natalizi dei modenesi nei negozi dei centri storici e dei quartieri e che si svilupperà fino al 24 dicembre utilizzando affisioni nei principali Comuni, spot radio, annunci sui media, social.

«E’ un invito ai modenesi a servirsi, per i regali di Natale, della rete di oltre 5 mila negozi della nostra Provincia, che garantiscono qualità, cortesia, tengono vive e sicure le nostre città, che sono un argine a possibili situazioni di degrado oltre che un punto di riferimento aggregativo e sociale per le nostre comunità – puntualizza Tommaso Leone, presidente provinciale di Confcommercio».

La campagna di Confcommercio pone al centro il confronto tra l’immagine calda, a colori, di pacchetti natalizi nelle mani di una consumatrice e quella fredda, in bianco e nero, di un pacco pronto ad essere consegnato dopo l’acquisto on line.

«Vogliamo così sottolineare – precisa Leone – la differenza in termini di esperienza emozionale tra un acquisto fatto in rete ed un acquisto compiuto con l’assistenza, le attenzioni, i servizi professionali, l’esperienza offerti dai nostri commercianti di fiducia. Che se vendono lo stesso prodotto acquistabile on line ad un prezzo superiore, non è certo per arricchirsi sulla pelle dei consumatori, ma per generare una piccola marginalità, comunque assai inferiore a quella dei colossi del web che possono contare su un regime fiscale sovranazionale di grande e sleale vantaggio».

«Un confronto, quello tra un acquisto in rete e nei nostri negozi – continua il presidente di Confcommercio – , che ha in sé anche una valenza ambientale: l’impatto climatico di un acquisto nel negozio sotto casa è ben diverso da quello di un singolo pacchetto trasportato dal furgone di un corriere. Anzi la scelta del negozio sotto casa è una tutela per l’ambiente: la passeggiata in centro e nelle strade dei nostri quartieri alla ricerca del regalo giusto non è certo inquinante!».

«La nostra campagna, se da un lato vuole stimolare i consumatori a confermare la propria fiducia per gli acquisti natalizi ai negozi sotto casa, alle prese con una competizione, a tratti selvaggia, con i grandi attori dell’e-commerce – conclude Alberto Crepaldi, segretario generale di Confcommercio Modena – si vuole inserire nella più ampia discussione sui processi di riqualificazione e rigenerazione urbana: noi continuiamo a credere che il commercio di vicinato sia uno strategico elemento di qualità e asset di sviluppo delle nostre città e per questo va sostenuto e incentivato con tassazioni agevolate, bandi mirati, e più nel complesso con risorse dedicate di cui devono farsi carico i principali attori economici del territorio a partire dalle Amministrazioni locali, la Regione, la Camera di Commercio e le Fondazioni».