Home » Bologna, Economia, In evidenza Bologna » Indice prezzi al consumo a Bologna in aprile: variazione mensile +0,2%, tasso tendenziale+1,3%

A Bologna nel mese di aprile 2019 l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività
ha fatto registrare una variazione mensile del +0,2%, e un tasso tendenziale del +1,3%.
Nel mese di marzo la variazione mensile è stata pari allo +0,3%, mentre il tasso tendenziale è  risultato del +1,4%.

 

Prodotti alimentari e bevande analcoliche
Ad aprile la divisione dell’alimentazione fa segnare una variazione mensile negativa del -0,4%.  In calo il prezzo delle Acque minerali, bevande analcoliche, succhi di frutta e verdura (-5,8%),  quello dei Vegetali (-1,9%), quello della Frutta (-1,3%), quello dei Pesci e prodotti ittici (-0,7%),  e quello dello Zucchero, confetture, miele, cioccolato e dolciumi (-0,6%). Le classi in aumento  rispetto a marzo risultano quella delle Caffè, tè e cacao (+2,5%), quella degli Oli e grassi  (+1,3%), quella del Pane e cereali (+0,9%), quella dei Prodotti non altrove classificabili (+0,5),  quella del Latte, formaggi e uova (+0,3%) e quella delle Carni (+0,2%).
Il tasso tendenziale passa dal +2,1% del mese di marzo al +1,0% del mese aprile.

Bevande alcoliche e tabacchi
La variazione dei prezzi rispetto al mese precedente è positiva per i Tabacchi e le Birre
(entrambi al +0,1%), risulta negativa per i Vini (-1,5%) e gli Alcolici (-0,8%).
La variazione mensile della divisione risulta negativa (-0,3%); rallenta anche la crescita del
tasso tendenziale che si porta dal +3,8% di marzo al +2,3% di aprile.

Abbigliamento e calzature
Per questa divisione nel mese di aprile si registra una variazione mensile positiva di +0,1%,
mentre il tasso tendenziale cala ulteriormente al -0,6%. Positive le variazioni di prezzo delle
Scarpe ed altre calzature, mentre negative le tendenze dei prezzi di Altri articoli di
abbigliamento e accessori.

Abitazione, acqua, energia elettrica e combustibili
Sono negative le variazioni mensili del Gas, dell’Energia elettrica e degli Altri servizi per
abitazione non altrove classificabili, mentre risultano stabili i prezzi rispetto al mese
precedente dei Combustibili solidi, degli Affitti reali per l’abitazione, della Fornitura acqua, del  Raccolta rifiuti e della Raccolta acque di scarico.
La variazione mensile scende significativamente al -3,1 %, e il tasso annuo scende dal +2,8%  di marzo al +2,4% di aprile.

Mobili, articoli e servizi per la casa
Calano i prezzi dei Beni non durevoli per la casa, quelli dei Grandi utensili ed attrezzature per  la casa ed il giardino, quelli dei Mobili e arredi e quelli dei Grandi apparecchi domestici.
Nulle le variazioni per le altri componenti della classe.
La variazione mensile scende al -0,5% e quella tendenziale rimane stabile al -0,1%.

Servizi sanitari e spese per la salute
In calo i prezzi degli Altri prodotti medicali mentre risultano nulle le variazioni di prezzo delle  Attrezzature ed apparecchi terapeutici, quelle dei Prodotti farmaceutici, quelle dei Servizi  paramedici, quelle dei Servizi ospedalieri, quelle dei Servizi dentistici e quelle dei Servizi  medici.
La variazione mensile è nulla mentre rallenta la crescita del tasso tendenziale (+0,3%).

Trasporti
La divisione fa segnare una variazione mensile in aumento (da +1,6% a +2,1%). In crescita  principalmente i prezzi del Trasporto aereo passeggeri, quelli del Trasporto marittimo e quelli  dei Carburanti e lubrificanti per mezzi di trasporto privati; in calo i prezzi del Trasporto  passeggeri su rotaia e quelli delle Biciclette.
Il tasso tendenziale sale dal +1% di marzo al +3% di aprile.

Comunicazioni
La divisione fa segnare una significativa variazione mensile negativa pari al -2,3%. Il tasso
tendenziale rimane negativo e cala ulteriormente (-9,9%).
In calo i prezzi degli Apparecchi telefonici e telefax e quelli dei Servizi di telefonia e telefax,
nulle le variazioni di prezzo dei Servizi postali.

Ricreazione, spettacolo e cultura
I principali cali si registrano nella classe dei Supporti di registrazione, in quella degli Animali
domestici e relativi prodotti, in quella degli Apparecchi fotografici e cinematografici e strumenti ottici, in quella dei Servizi culturali, in quella degli Articoli di cartoleria e materiale da disegno e  in quella dei Giornali e periodici. In aumento principalmente i prezzi dei Pacchetti vacanza, di  Giochi, giocattoli e hobby, degli Apparecchi per il trattamento dell’informazione e dei Libri.
Il tasso mensile rimane negativo al -0,3%, quello annuo scende al -0,2%.

Istruzione
Stabili i costi dell’istruzione. La variazione tendenziale rimane pari al +0,9%.

Servizi ricettivi e di ristorazione
In aumento i prezzi dei Servizi di alloggio, stabili quelli della classe Ristoranti, bar e simili e
quelli delle Mense.
La variazione mensile sale al +2,3% e quella annua cresce decisamente dal +2,6% di marzo  al +4,4% di aprile.

Altri beni e servizi
In aumento i prezzi della classe Altri servizi finanziari non altrove classificabili, quelli della
Gioielleria ed orologeria e quelli degli Apparecchi elettrici per la cura della persona; in calo i
prezzi delle Assicurazioni sui mezzi di trasporto, quelli degli Altri effetti personali e quelli degli  Altri apparecchi non elettrici, articoli e prodotti per la cura della persona. Nulle le variazioni di  prezzo dell’Assistenza sociale, quelle dei Servizi assicurativi connessi all’abitazione e quelle  dei Servizi di parrucchiere e trattamenti di bellezza.
In aumento il tasso mensile che risulta pari al +0,3%, rallenta invece quello tendenziale che si porta a +0,1%.