Italcer compra anche Rondine

Italcer, stringe su Rondine, storico marchio del distretto di Sassuolo.
Il closing dell’acquisizione porterà Italcer, dopo le acquisizioni dei mesi scorsi, nella top ten dei player della ceramica italiana.
E’ quanto si apprende da fonti del settore, che sottolineano che con l’acquisizione di Rondine, che segue quelle di La Fabbrica, Elios e Devon & Devon lo scorso anno, Italcer diventerà in 16 mesi la settima azienda italiana per fatturato con circa 200 milioni di euro e la quinta in profittabilità con 35 milioni di Ebitda.

Rondine ha una capacità produttiva pari a 15 milioni di metri quadrati di piastrelle. Nel 2017 ha realizzato 108 milioni di euro di fatturato e 14,5 milioni di utile. Il nuovo aggregato si colloca tra i gruppi più grandi, nomi come Marazzi, Florim, Panaria e Del Conca.