Home » Economia, Modena » Confagricoltura Modena, Bergamaschi: serve competenza e conoscenza del territorio

Le elezioni politiche sono alle porte e, mentre i vari schieramenti definiscono le liste di candidati, la presidente di Confagricoltura Modena Eugenia Bergamaschi lancia un appello ai futuri rappresentanti politici del nostro territorio.

“Indipendentemente dal colore politico ci auguriamo che vengano individuate delle persone con una visione moderna della società e delle imprese del nostro territorio, per un confronto costruttivo con la realtà agricola modenese”.

Secondo i dati della Camera di Commercio di Modena nei primi sei mesi del 2017 il numero delle imprese agricole ha registrato un calo del 2,2%  rispetto al 2016, e nonostante questa diminuzione le esportazioni del comparto agroalimentare sono in crescita dell’1,1%, aumento che contribuisce a posizionare Modena all’ottavo posto tra le province esportatrici italiane.

Sul fronte delle produzioni di eccellenza inoltre, nella graduatoria provinciale per impatto economico delle DOP/IGP food&wine, Modena risulta al secondo posto in Italia con 24 prodotti certificati per un valore complessivo  stimato in 657,1 milioni di euro, pari al 4,8% del totale nazionale.

“Nei prossimi anni dovremo affrontare sfide molto importanti – ribadisce Bergamaschi –  e non solo per il settore agricolo, ma per tutto il tessuto sociale e imprenditoriale. Occorre snellire la burocrazia, che rappresenta un costo eccessivo in termini di tempo e denaro e sviluppare un continuo confronto con le organizzazioni economiche sul territorio. Competenza e conoscenza saranno le nostre parole chiave per il dialogo con i nostri futuri rappresentanti, e già da ora ci rendiamo disponibili al confronto”.